Il Giro di Sicilia 2020 “orfano” delle grandi città, sarà il “tour” dei piccoli Comuni locali

Il Giro di Sicilia 2020 “orfano” delle grandi città, sarà il “tour” dei piccoli Comuni locali

PALERMO – Cassibile, Falconara, Calatafimi, Petralia Sottana e Passopisciaro. Sono soltanto alcuni dei tanti piccoli Comuni locali che verranno toccati dall’1 al 4 aprile dall’edizione 2020 del Giro di Sicilia, ritornato lo scorso anno nel calendario delle competizioni ciclistiche nazionali dopo ben 42 anni di assenza e vinto dallo statunitense McNulty.


Il passaggio delle bici di atleti del calibro di Nairo Quintana, vincitore del Giro d’Italia 2014, e Giovanni Formolo, campione italiano su strada in carica, sfiorerà angoli suggestivi dell’isola senza però incrociare il pubblico delle principali città.

La gara organizzata da Rcs Sport, in collaborazione con la Regione Siciliana, sembra essere stata pensata con l’intento di portare il ciclismo laddove i riflettori del Giro d’Italia 2020, che scatterà un mese dopo e che transiterà in Sicilia con tre tappe, non punteranno le loro luci irradianti.


Rispetto alla competizione del 2019, infatti, mancheranno i centri di Palermo, Catania (tappa di partenza della scorsa edizione), Messina e Caltanissetta. Allo stesso tempo, risulteranno assenti i panorami della costiera ionica mentre il transito sul versante tirrenico sarà frastagliato e suddiviso in tre tappe.

Mancherà anche il passaggio attraverso il “cuore” dell’isola, così come avvenuto dodici mesi prima con la tappa nisseno-ragusana. Nel contempo, il Giro di Sicilia farà visita all’area occidentale della regione, spingendosi fino alla valle del Belice.

La prima tappa partirà da Siracusa e si snoderà circumnavigando il promontorio ibleo fino a Licata (Agrigento). Il giorno seguente sarà la volta della Selinunte-Mondello, la più breve della quattro giorni di ciclismo. La terza tappa collegherà i centri di Termini Imerese e Caronia, attraverso un “tuffo” nelle Madonie.

La quarta e ultima tappa del Giro di Sicilia partirà da Sant’Agata di Militello e proporrà un saliscendi dell’Etna fino all’arrivo pianeggiante di Mascali. Nel complesso, il tracciato totale sarà lungo 693 chilometri, 16 in meno rispetto a quello del Giro di Sicilia del 2019.

Immagine di repertorio