A Canicattì gli scrutatori scelti con metodo simile alla tombola

A Canicattì gli scrutatori scelti con metodo simile alla tombola

A Canicattì gli scrutatori scelti con metodo simile alla tombola

CANICATTÌ – Le elezioni politiche si avvicinano e comincia a tenere banco la questione relativa alla scelta degli scrutatori davanti alle urne.


A Canicattì, in provincia di Agrigento, la selezione sarà effettuata tramite un’estrazione della serie di numeri identificativi di ognuno dei 3.431 iscritti all’albo degli scrutatori. Un metodo preso dal gioco della tombola.

I nominativi sono stati scelti da alcuni cittadini, che hanno preso, da quattro sacchetti, i numeri necessari, scritti su pezzi di legno: da 0 a 3 per le migliaia e da 0 a 9 per le centinaia, decine e unità.


Della verbalizzazione e della verifica dei numeri formati e dei nomi degli scrutatori si sono occupati i componenti della Commissione Elettorale.