Tragico naufragio a Lampedusa, relitto e diversi cadaveri trovati in fondo al mare

Tragico naufragio a Lampedusa, relitto e diversi cadaveri trovati in fondo al mare

LAMPEDUSA – Il Rov (Remotely Operated Vehicle), un sottomarino a comando remoto in uso alla Guardia Costiera, ha individuato il relitto che trasportava i migranti vittime del tragico naufragio avvenuto a circa un miglio dall’isola dei Conigli di Lampedusa (Agrigento) lo scorso sabato, 23 novembre.

Purtroppo sarebbero stati ritrovati anche dei cadaveri, il cui numero non è stato ancora precisato: le cattive condizioni di visibilità in fondo al mare, infatti, avrebbero impedito di stabilire il numero esatto delle salme.


I resti dell’imbarcazione sarebbero stati trovati a circa 40 metri di profondità.

Lo scorso 23 novembre aveva provocato la morte di almeno 5 persone. Altre 149 persone sono state salvate dai soccorritori, mentre 15 risultano ancora disperse.

Fonte immagine: Ansa