Sindaco La Rocca in consiglio dopo intimidazione: “Ho paura, ma continuerò a fare il mio dovere”

Sindaco La Rocca in consiglio dopo intimidazione: “Ho paura, ma continuerò a fare il mio dovere”

MONTEVAGO – Si è svolta ieri sera una seduta aperta del consiglio comunale a Montevago. Si tratta di un gesto di solidarietà verso il sindaco Margherita La Rocca Ruvolo che è stata vittima di un gesto intimidatorio, qualche giorno fa.

Hanno partecipato tanti montevaghesi, numerosi sindaci e rappresentanti di molti Comuni delle province di Agrigento e Trapani. Manifestando vicinanza, hanno lanciato un chiaro messaggio: “Da oggi siamo tutti sindaci di Montevago“.


Il primo cittadino ha raccontato: “Ho avuto paura e ho ancora paura“. Tre giorni fa ha ricevuto una busta con due bossoli di fucile calibro 12, un tappo, 4 chiodi avvolti in un pezzetto di carta, un’immagine sacra della Madonna delle Lacrime e una foto di Papa Francesco con in braccio un bimbo.

Solo gli incoscienti non hanno paura. Sto convivendo con la paura, ma continuerò a fare il mio lavoro. Non importa se questo messaggio, senza scritte, arrivi da questa comunità o da fuori, non mi importa. Non è compito mio sapere da dove arrivi, ci penseranno le forze dell’ordine a scoprirlo“, prosegue.

E ancora: “Io continuerò a fare il mio dovere e, come tutte le persone normali, continuerò a mettere il cuore in ciò che faccio. Io oggi non volevo parlare, ma man mano che tutti voi mi avete manifestato la vostra vicinanza, ho voluto dire a tutti grazie di questa testimonianza che mi dà forza e sostegno”.

“Non ho mai lavorato per fare del male a qualcuno, non so da dove arriva questa minaccia, io sono una persona libera e continuerò a esserlo amministrando a testa alta”, conclude.

Foto di repertorio