Sicilia un’estate da dimenticare, la stangata del “Sole 24 Ore”: bocciati per turismo e tempo libero

Sicilia un’estate da dimenticare, la stangata del “Sole 24 Ore”: bocciati per turismo e tempo libero

PALERMO – La Sicilia è una delle regioni italiane più conosciute per quanto riguarda l’aspetto turistico. Meta ambita da viaggiatori da tutta Italia e da tutto il mondo, nelle scorse ore ha subito una stangata dal noto giornale italiano “Il Sole 24 Ore“.

Secondo la classifica stilata dalla nota testata giornalistica, la nostra isola è stata bocciata per quanto riguarda turismo e tempo libero. Per quanto riguarda quest’ultimo campo, la città “peggiore” risulta essere Enna. Non è andata però meglio alle province maggiori, dato che anche Palermo, dopo l’anno da Capitale della Cultura, non ha ottenuto ottimi risultati.


Davanti al capoluogo siciliano, precisamente al 77esimo posto, si piazza Catania. La città etnea supera i “cugini”, ma resta comunque un risultato non allettante. Sopra Catania si piazzano, rispettivamente Messina e Siracusa. Tra le città metropolitane, dunque, Palermo si classifica ultima. Per quanto riguarda il resto, Ragusa “guadagna” l’87esimo posto, Trapani il 94esimo seguita da Caltanissetta in posizione 95 e da Agrigento al posto 105 a sole due lunghezze dalla 107esima e ultima Enna.

Palermo (62esima piazza) batte Catania (68esima) per quanto riguarda la classifica della densità turistica. Prima siciliana in tal senso è Messina (44esimo posto), seguita da Trapani (49). Ragusa è invece sopra Palermo di una sola posizione. Risultati comunque disastrosi, anche per le prime città fra le siciliane.

I settori analizzati dal “Sole 24 Ore” sono stati molteplici e in nessuno di questi ha spiccato alcuna città siciliana. Un’estate da dimenticare per la nostra isola.

Immagine di repertorio