Sequestro di droga nell’Agrigentino, nei guai due pusher: uno in carcere, uno ai domiciliari

Sequestro di droga nell’Agrigentino, nei guai due pusher: uno in carcere, uno ai domiciliari

CANICATTÌ – La Polizia di Stato di Agrigento ha sequestrato a Canicattì varie tipologie di sostanza stupefacente, tra cui cocaina, eroina e crack, di cui una parte già suddivisa in numerose dosi pronte per la cessione a terzi, insieme a denaro contante e ad altro materiale atto al confezionamento, al taglio e alla pesatura della droga.

In particolare, la Squadra Mobile – Sezione Antidroga – unitamente al personale del commissariato di Pubblica Sicurezza di Canicattì -Sezione Anticrimine – durante un minuzioso servizio di Polizia giudiziaria finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati inerenti gli stupefacenti, ha proceduto all’arresto in flagranza, per il reato di detenzione illecita finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti in concorso, di 2 soggetti di origine canicattinese, A. G. di 37 anni, già sottoposta agli arresti domiciliari e F. C., di 23 anni, con a carico varie segnalazioni penali.


Durante l’operazione di Polizia giudiziaria si è riscontrata la presenza di minori i quali venivano affidati ai parenti più prossimi, secondo le direttive della Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Palermo.

Successivamente il Giudice delle Indagini Preliminari ha convalidato entrambi gli arresti, applicando a uno degli indagati la custodia cautelare in carcere e all’altro la misura cautelare degli arresti domiciliari nella propria abitazione.

Proseguono accurate le indagini coordinate dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Agrigento.