Sangue in Sicilia, ucciso a colpi di pistola l’ex presidente del Consiglio comunale Salvatore Lupo: la sparatoria dentro un bar

Sangue in Sicilia, ucciso a colpi di pistola l’ex presidente del Consiglio comunale Salvatore Lupo: la sparatoria dentro un bar

FAVARA – L’ex presidente del Consiglio comunale di Favara (Agrigento), Salvatore Lupo, è stato assassinato con alcuni colpi di pistola mentre si trovava all’interno di un bar in via IV novembre.

Secondo una prima ricostruzione, Lupo sarebbe giunto sul posto a bordo della sua Porsche Macan e avrebbe fatto ingresso nell’attività chiedendo di poter utilizzare il bagno. Poco dopo, l’uomo è stato raggiunto dai proiettili sotto gli occhi del barista.


Ad agire sarebbe stata una persona in solitaria, apparentemente con il volto scoperto. Sul posto si sono presentati i carabinieri della tenenza locale e del comando di Agrigento.

Presenti anche i pubblici ministero Paola Vetro e Maria Barbara Cifalinò. Sono ancora sconosciute le cause della sparatoria, mentre sarebbero stati già ascoltati dei testimoni.

Lo scorso 20 maggio Lupo era stato rinviato a giudizio insieme ad altri 7 imputati dal giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Agrigento, Francesco Provenzano, nell’ambito dell’inchiesta sulle violenze commesse ai danni degli ospiti della comunità per disabili psichici di Licata.

Nel 2011 era stato eletto consigliere comunale tra le liste civiche del Centrodestra, per poi diventare presidente del Consiglio comunale quattro anni dopo, a seguito delle dimissioni di Leonardo Pitruzzella.

Fonte foto: Ansa.it