“Per lo Stato non esistiamo”, sindaco dell’Agrigentino travestito da fantasma per protesta

“Per lo Stato non esistiamo”, sindaco dell’Agrigentino travestito da fantasma per protesta

SANTA MARGHERITA DI BELICE – Nella località di Santa Margherita di Belice, in provincia di Agrigento, il sindaco Franco Valenti ha messo in piedi una singolare protesta pubblicata nel suo profilo Facebook tramite videomessaggio in cui il primo cittadino del Comune dell’Agrigentino è travestito da fantasma come simbolo di ribellione per il suo Comune che è stato ignorato dalle istituzioni nazionali.

Il fulcro di questa “alzata di voce” è il ricordo dell’anniversario del terremoto avvenuto nell’area del Belìce nella notte tra il 14 e il 15 gennaio del 1968 ha scosso la comunità di Santa Margherita, distruggendo diverse abitazioni e con ancora 84 prime unità abitative da ricostruire e addirittura un intero quartiere che è rimasto senza opere di urbanizzazione.


Inoltre, il sindaco non è nuovo a queste proteste. Circa due anni fa, infatti, fece riunire l’intero consiglio comunale a Roma in piazza Montecitorio dichiarando: “Lo Stato è in debito con le nostre comunità, ed è giusto il momento di onorarlo. E oggi, con i fondi del Pnrr, non ha più scuse”.

Conclude con l’iconica frase simbolo della protesta: “È giunto il momento di dire basta, il governo ci consideri cittadini, e non fantasmi”. 

Fonte foto: Facebook