Paura nell’Agrigentino, colpi di pistola contro pregiudicato: 34enne in ospedale

Paura nell’Agrigentino, colpi di pistola contro pregiudicato: 34enne in ospedale

PALMA DI MONTECHIARO –Sono stati momenti di tensione quelli vissuti nella tarda serata ieri a Palma di Montechiaro, in provincia di Agrigento, dopo che alcuni colpi d’arma da fuoco sono stati sparati in direzione di un pregiudicato. I colpi sono esplosi nei pressi del bar della stazione di Palma di Montechiaro.

A essere colpito è stato un giovane 34 anni, che è stato ferito a una gamba. Il giovane, dopo l’accaduto, è stato soccorso da un parente ed è stato trasferito all’ospedale San Giacomo d’Altopasso di Licata. Il 34enne al momento si trova ricoverato nel rapito di chirurgia ma non sarebbe in pericolo di vita.


Quanto accaduto è ancora poco chiaro e i carabinieri della compagnia di Licata e della stazione di Palma di Montechiaro stanno indagando per cercare di fare luce. Già nella serata di ieri sono state ascoltate alcune persone.

Il 34enne ferito dal colpo di pistola è parente di Rosario Allegro, ucciso insieme a un’altra persona da due killer nel novembre 1989 nella centralissima piazza Matteotti di Palma di Montechiaro. Il commando, nel tentativo di scappare, fu poi protagonista di un conflitto a fuoco coi carabinieri.

Il 34enne è stato, invece, arrestato nel 2016 dai carabinieri di Licata poiché sorpreso mentre coltivava oltre 3mila piante di canapa all’interno di un capannone. Pertanto, il giovane è stato condannato per produzione e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Immagine di repertorio