Omicidio Luca Pisciotto star di Tik Tok, resta in carcere l’uomo che l’avrebbe accoltellato

Omicidio Luca Pisciotto star di Tik Tok, resta in carcere l’uomo che l’avrebbe accoltellato

AGRIGENTO – Pietro Randazzo resterà in carcere: questo è quanto ha deciso la Camera di consiglio di Liegi, confermando l’arresto del 30enne accusato di aver ucciso Luca Pisciotto, star 22enne di Tik Tok. Lunedì si svolgeranno i funerali.

Il ragazzo sarebbe stato accoltellato alla gola nel tentativo di difendere la madre dall’aggressione dell’ex compagno. La donna sarebbe rimasta ferita ma non in maniera grave.


Luca Pisciotto, era originario di Agrigento ma residente a Liegi. I fatti sono avvenuti nel quartiere di Jupille, rue Bois de Breux. Su Tik Tok il ragazzo era conosciuto con il nickname “Luca Itvai” e contava oltre 1,5 milioni di follower.

Pietro Randazzo, invece, dopo aver compiuto il folle gesto, sarebbe fuggito facendo perdere le sue tracce per alcune ore salvo poi consegnarsi alla polizia belga.