Focolaio nella Rsa, sindaco chiede evacuazione: “Rischiamo altre vittime, non c’è tempo da perdere”

Focolaio nella Rsa, sindaco chiede evacuazione: “Rischiamo altre vittime, non c’è tempo da perdere”

SAMBUCA – Dopo la notizia del terzo anziano morto in una casa di riposo a Sambuca di Sicilia, nell’Agrigentino, il sindaco del comune, Leo Ciaccio, ha lanciato un appello in merito alla situazione all’interno della struttura. In quest’ultima, infatti, si è creato un vero e proprio focolaio e Sambuca di Sicilia è diventato “zona rossa fino al 7 novembre, con 55 contagi all’attivo.


Il primo cittadino ha dichiarato: “Nella casa di riposo al momento ci sono 45 persone tutte con il Covid, occorre svuotarla al più presto e che si proceda al ricovero urgente in un centro Covid dei 31 anziani ospiti e dei 14 operatori“.


Una vera e propria richiesta d’aiuto da parte di Ciaccio, che teme per la vita dei suoi concittadini ospiti e lavoratori all’interno dell’Rsa. “Rischiamo di avere altre vittime, non c’è altro tempo da perdere“, il messaggio del sindaco.

Il primo cittadino si è appellato al presidente della Regione Musumeci e all’assessore regionale alla Salute Ruggero Razza.

Immagine di repertorio