Emergenza migranti e sbarchi a Lampedusa, “tuona” Musumeci: “Servono accordi con i Paesi frontalieri”

Emergenza migranti e sbarchi a Lampedusa, “tuona” Musumeci: “Servono accordi con i Paesi frontalieri”

LAMPEDUSA E LINOSA – Gli sbarchi di migranti nelle ultime ore a Lampedusa e Linosa (in provincia di Agrigento) impongono una rinnovata attenzione alle condizioni per il rispetto dei protocolli sanitari anti-Covid e per gli interventi necessari a fronteggiare le difficoltà.

Ancora una volta la necessità di salvare vite umane in mare si combina con quella di richiedere garanzie anche alle autorità nazionali.

Sulla questione il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, ha commentato: “I numerosi sbarchi nelle ultime ore a Lampedusa impongono ancora una volta al Governo nazionale nuovi e tempestivi accordi con i Paesi frontalieri, Tunisia in testa”.

“È chiaro che non possono restare isolati sia i nostri sforzi, con i trasferimenti continui sulle navi quarantena (per garantire la salute anche di chi si trova nell’Isola) e sia l’incessante lavoro del nostro Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera. Servono interventi immediati! Chiediamo che di Lampedusa, porta d’#Europa, Bruxelles non si occupi soltanto per l’esternazione, dopo ogni naufragio, di una solidarietà ipocrita, che dalle parole non approda mai ai fatti”.

Fonte immagine: Facebook – Nello Musumeci