Cassonetti dati alle fiamme a Lampedusa, sindaco Martello: “Atto di inciviltà che sporca l’immagine dell’isola”

Cassonetti dati alle fiamme a Lampedusa, sindaco Martello: “Atto di inciviltà che sporca l’immagine dell’isola”

LAMPEDUSA E LINOSA – Notte movimentata sull’isola di Lampedusa dopo che ignoti hanno dato fuoco ad alcuni cassonetti in strada. A denunciare il grave atto di inciviltà, oltre che inquinante, è stato proprio il sindaco del comune di Lampedusa e Linosa, Totò Martello.

Cari concittadini – scrive su Facebook Martello -, questa notte a Lampedusa è stato dato fuoco ad alcuni cassonetti, in precedenza era stato capovolto un raccoglitore di olii esausti rischiando di creare seri problemi di inquinamento, e rifiuti ingombranti sono stati abbandonati per strada”.

“La nostra è una comunità fatta di persone perbene che amano la loro meravigliosa isola, ma purtroppo – sottolinea il primo cittadino – c’è una minoranza che evidentemente non ha il minimo senso civico né alcun rispetto per le regole. E poi ci sono quelli che pensano solo a lamentarsi su Facebook, e magari fra loro c’è anche chi ha gettato quei rifiuti o sa chi è stato a farlo, ma non lo dice”.

“Concittadini, ricordatevi che i responsabili di queste azioni ignobili non sporcano solo le nostre strade ed il nostro ambiente, sporcano – conclude il sindaco – anche l’immagine della nostra Isola, della nostra comunità, creando un danno a tutti i Lampedusani“.

Fonte foto: Facebook – Totò Martello