Barcone affonda nel porto di Lampedusa, il sindaco: “A rischio l’area. Colpa della burocrazia”

Barcone affonda nel porto di Lampedusa, il sindaco: “A rischio l’area. Colpa della burocrazia”

LAMPEDUSA –Per colpa della burocrazia, un barcone sta mettendo a rischio l’area portuale di Lampedusa“. Questo è quanto afferma Totó Martello, sindaco di Lampedusa e Linosa.

Poi aggiunge: “L’Agenzia delle Dogane nelle scorse settimane ha predisposto un intervento di rimozione delle imbarcazioni di grandi dimensioni utilizzate dai migranti per arrivare sull’isola, ma ha lasciato un barcone all’interno del porto sostenendo che per quella rimozione sarebbe stata necessaria una apposita gara d’appalto“.


Con le forti mareggiate delle ultime ore, il barcone è affondato e, per di più, essendosi distaccati gli ormeggi, si muove sul fondale dell’area portuale mettendo a rischio le altre imbarcazioni e le infrastrutture“, prosegue.

Avevo avvisato l’Autorità delle Dogane della necessità di rimuovere al più presto quel barcone ma la burocrazia, purtroppo, ancora una volta ha avuto la meglio sul buonsenso“, conclude.