Arrestato il presunto assassino del cardiologo Gaetano Alaimo, pistola sequestrata

Arrestato il presunto assassino del cardiologo Gaetano Alaimo, pistola sequestrata

FAVARA – È stato arrestato il presunto assassino del cardiologo Gaetano Alaimo, ucciso nel suo studio medico: si tratta di Adriano Vetro, 47 anni, di Favara, in provincia di Agrigento.

L’uomo è stato rintracciato dai carabinieri della locale Tenenza e da quelli del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Agrigento nella sua abitazione dove era tornato dopo il delitto. Nella casa i militari dell’Arma hanno trovato e sequestrato la pistola utilizzata. Non è stato ancora accertato il calibro, né se fosse o meno legalmente detenuta.


Secondo una prima ricostruzione, il medico – molto noto a Favara – sarebbe stato ucciso nella sala d’attesa del Poliambulatorio di via Bassanesi, davanti agli occhi dei pazienti in turno e dei segretari della struttura adibita anche a sede di riabilitazione cardiologica.

I due avrebbero avuta una discussione, poi degenerata e finita nel sangue.

Sul posto è arrivato il procuratore capo facente funzioni di Agrigento Salvatore Vella che, assieme ai carabinieri, sta sentendo alcuni testimoni.

Fonte foto Ansa Sicilia