Gravi irregolarità in una pescheria, sequestrati oltre 200 chili di merce: titolare multato

Gravi irregolarità in una pescheria, sequestrati oltre 200 chili di merce: titolare multato

Gravi irregolarità in una pescheria, sequestrati oltre 200 chili di merce: titolare multato

PALERMO – Si è svolto nel corso delle ultime ore un capillare servizio interforze lungo le strade di Ballarò in chiave antiabusivismo commerciale, finalizzato anche alla verifica dei requisiti amministrativi cui gli esercenti devono attenersi.


Alla realizzazione dei servizi hanno collaborato i poliziotti del Commissariato Oreto-Stazione e del Reparto Prevenzione Crimine, della Guardia Costiera e dell’Asp.


L’attività di polizia ha evidenziato gravi irregolarità all’interno di una pescheria Dove, a conclusione dei servizi, sono stati sequestrati oltre duecento chili di pesce.

Ottanta chili di vongole, cozze e pesce spada sono stati trovati poggiati direttamente sul marmo del bancone, esposti alla vendita e, per questo motivo, gli alimenti predetti sono stati sequestrati e avviati alla distruzione.

All’interno della cella frigorifera sono stati, invece, ritrovati 150 chili di pesce spada non tracciati.

Anche questo pesce è stato sequestrato e, soltanto dopo essere stato sottoposto al controllo di personale dell’Asp che ne ha certificato l’idoneità al consumo alimentare, è stato devoluto in beneficenza a una cooperativa sociale.

Al titolare della pescheria è stata inflitta una sanzione di 1.500 euro.

Sempre gli agenti del commissariato Oreto-Stazione nei giorni scorsi hanno effettuato diversi controlli in via Oreto, che hanno consentito di individuare una taverna abusiva priva di qualsiasi autorizzazione.

I poliziotti, dopo aver posto sotto sequestro il locale con tutto il suo contenuto, hanno elevato sanzioni nei confronti del proprietario del locale per 8mila euro per la mancanza della SCIA comunale e della SCIA sanitaria.

I servizi proseguiranno nel corso dei prossimi giorni.