Tragico incidente in moto, l'ultimo saluto a Fabio Milazzo: tra applausi e rombi di motore

Tragico incidente in moto, l’ultimo saluto a Fabio Milazzo: tra applausi e rombi di motore

Tragico incidente in moto, l’ultimo saluto a Fabio Milazzo: tra applausi e rombi di motore

BUCCHERI – La chiesa gremita di parenti e giovani amici, il rombo delle moto ad accompagnare la bara, forse il suono che più lo rincuorava in vita. Si sono celebrati i funerali di Fabio Milazzo, il 20enne morto domenica scorsa in un tragico incidente stradale mentre era a bordo della sua moto.


Il giovane avrebbe perso il controllo del mezzo andando a finire contro il guardrail mentre stava percorrendo la Strada Statale 124, in territorio Palazzolo Acreide, nel Siracusano. Una morte, la sua, che ha sconvolto i cuori di tanti giovani appassionati di moto proprio come lui. Anche il sindaco di Buccheri, paese di nascita della giovane vittima della strada, si è unito al cordoglio cittadino.


I funerali si sono celebrati nella chiesa di Bosco Minniti, tra i pianti della gente e i rombi delle moto. “Allegro e sorridente” l’hanno definito conoscenti e amici, così come nella foto messa sul feretro.

E ora, accompagnato da quel rumore che gli piaceva tanto, può riposare in pace e percorrere le strade che amava tanto “battere” in un posto migliore. Quella moto, lassù, non lo tradirà più.

Fonte immagine Facebook Fabio Milazzo