Succede a Siracusa e provincia: 30 settembre MATTINA

Succede a Siracusa e provincia: 30 settembre MATTINA

Succede a Siracusa e provincia: 30 settembre MATTINA

SIRACUSA – Ecco le operazioni condotte dalla Polizia di Stato e dai carabinieri a Siracusa e provincia:


  • Agenti della Squadra Mobile hanno notificato una misura cautelare del divieto di avvicinamento, emessa dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Siracusa, a un uomo di 39 anni, accusato di aver commesso atti persecutori nei confronti della sua ex convivente. L’uomo, non rassegnandosi alla fine del rapporto amoroso, minacciava ripetutamente la donna creandole un perdurante stato di ansia e paura, ingenerando nella stessa un fondato timore per la propria incolumità;
  • un arresto riconducibile al fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti è stato operato dai carabinieri di Augusta. I militari della locale Stazione hanno eseguito una perquisizione nell’abitazione di una giovane donna, B.V., incensurata, trovando all’interno dell’appartamento 56 grammi di marijuana, 32 grammi di hashish, un bilancino di precisione nonché materiale atto al confezionamento dello stupefacente, il tutto posto in sequestro insieme a varie banconote per un totale di 1.070 euro, ritenuti provento di spaccio. La 21enne augustana è stata dichiarata in stato di arresto e posta a disposizione del pubblico ministero di turno;
  • i carabinieri della Compagnia di Siracusa hanno svolto un servizio di controllo straordinario del territorio effettuando numerosi controlli alla circolazione stradale lungo gli assi viari più trafficati, con particolare attenzione ai luoghi di possibili assembramenti, come l’isola di Ortigia e Fontane Bianche. Il servizio ha visto impiegate pattuglie automontate e appiedate che hanno proceduto al controllo di 71 veicoli e 90 persone, da cui è derivato il sanzionamento per svariate infrazioni al codice della strada, per un totale di quasi 3400 euro. Nell’arco del servizio sono stati segnalati alla autorità amministrativa competente, quali assuntori 8 soggetti trovati in possesso di modiche quantità di marijuana e hashish per uso personale. Nel corso del medesimo servizio sono stati denunciati all’autorità giudiziaria in stato di libertà due cittadini siracusani, di cui il primo disoccupato e con precedenti di polizia, per il reato di inosservanza del provvedimento della autorità giudiziaria, in quanto trovato dai militari operanti all’interno della propria abitazione con soggetti non autorizzati in violazione delle prescrizioni della misura cautelare degli arresti domiciliari a cui era sottoposto. Il secondo, disoccupato e con precedenti di polizia, per il reato di evasione, in quanto seppur colpito da regime di arresti domiciliari, non è stato trovato nella sua abitazione nel corso di un controllo.