Far West a Lentini, la vittima è Sebastiano Greco: si indaga. Sindaco Bosco: “Nessun folle armato in giro”

Far West a Lentini, la vittima è Sebastiano Greco: si indaga. Sindaco Bosco: “Nessun folle armato in giro”

LENTINI – Sarebbe Sebastiano Greco, 42 anni, la vittima di una delle sparatorie che questa mattina hanno scatenato il terrore nel centro storico di Lentini (SR).


L’uomo sarebbe stato raggiunto da alcuni colpi di pistola in via delle Spighe, in pieno centro abitato. Ancora ignoto il movente dell’omicidio: pare che la vittima e il suo killer siano rimasti coinvolti in un’accesa lite, finita poi in tragedia.

Poco dopo una seconda sparatoria sarebbe avvenuta in via Conte Alaimo nei pressi della Posta centrale della città. Qui l’autore avrebbe minacciato un uomo e, dopo averlo fatto scendere dall’auto, sarebbe riuscito a darsi alla fuga. Il veicolo, successivamente abbandonato, sarebbe già stato rintracciato. Non è esclusa la presenza di un complice.


La notizia dei due episodi ha suscitato la preoccupazione dei residenti di Lentini. Nelle scorse ore sull’incredibile vicenda è intervenuto anche il Comune di Lentini attraverso un avviso diffuso anche tramite Facebook.

“Sono in comunicazione con la Prefettura e con le forze dell’ordine locali, che stanno indagando sulla dinamica dell’agguato che stamattina ha sconvolto la nostra città. Siamo di fronte a un delitto sul quale gli inquirenti faranno chiarezza nelle prossime ore”, ha dichiarato il sindaco Saverio Bosco.

Il primo cittadino ha commentato anche una notizia circolata nelle ultime ore, riguardante la presenza di un “folle” armato in giro per le vie della città. Bosco smentisce la notizia e invita i cittadini a lasciare che gli inquirenti proseguano le indagini prima di svelare i misteri di quanto accaduto questa mattina: “In merito al comunicato che sta girando in queste ore sui social, non c’è nessun ‘folle’ che va in giro armato a sparare alla gente, ulteriori dettagli, sui quali per ora c’è il massimo riserbo, saranno comunicati non appena si avranno notizie certe e confermate dalle forze dell’ordine”.

Si ricorda, inoltre, che non vi è certezza del collegamento tra i due episodi sopra citati. Ulteriori notizie potrebbero emergere nelle prossime ore.

Immagine di repertorio