Blitz in casa di Vincenzo Bramante, droga e soldi nascosti negli armadi casalinghi: arrestato

Blitz in casa di Vincenzo Bramante, droga e soldi nascosti negli armadi casalinghi: arrestato

FLORIDIA – Non sono bastate le quattro telecamere di sorveglianza posizionate lungo il perimetro esterno dell’abitazione di Vincenzo Bramante ed utilizzate dallo stesso per eludere eventuali controlli da parte delle Forze di polizia, per fermare il blitz operato dai carabinieri della Tenenza di Floridia.


I militari, infatti, che avevano predisposto uno specifico servizio a seguito di un’accurata attività informativa basata sull’osservazione dell’intenso via vai di persone di interesse operativo, notato per diversi giorni nell’abitazione in questione, hanno fatto irruzione all’interno dell’appartamento del predetto Bramante, siracusano di 33 anni ma Floridiano d’adozione, disoccupato e già noto per i suoi precedenti di polizia.

Vincenzo Bramante

I militari all’esito di una perquisizione, hanno sorpreso Bramante in possesso di ben 38 dosi di cocaina già perfettamente confezionate e pronte per la vendita nonché di vario materiale atto al confezionamento di ulteriore stupefacente, il tutto abilmente celato negli armadi casalinghi.


Tutta la sostanza rinvenuta è stata posta sotto sequestro unitamente ad una somma di denaro di circa 200 euro, ritenuta probabile provento di pregressa attività di spaccio. Il sistema di video sorveglianza è stato rimosso dalla casa poiché ritenuto abusivo e impiantato al solo scopo di consentire all’arrestato di prevenire eventuali incursioni ed accertamenti da parte delle forze di polizia.

Al termine dell’attività Bramante è stato condotto nella sua abitazione in regime di arresti domiciliari, ove permarrà a disposizione dell’autorità giudiziaria in attesa di essere sottoposto ad udienza di convalida da parte del Giudice del Tribunale di Siracusa.