Focolai in due case di riposo, anziani esposti ad alto rischio contagio. Il sindaco: “Due ricoverati”

Focolai in due case di riposo, anziani esposti ad alto rischio contagio. Il sindaco: “Due ricoverati”

NOTO – Situazione preoccupante nelle Rsa dove i focolai si propagano facilmente mettendo in pericolo specie le fasce più deboli. Come confermato dal sindaco di Noto Corrado Bonfanti, tramite una diretta su Facebook, in due case di riposo nel Siracusano “ci sono 35 persone contagiate”. Due anziani sono stati ricoverati nel reparto di Infettivologia dell’ospedale Umberto I, altri due hanno avuto bisogno dell’ossigeno nella struttura.


Lo stesso dichiara nel post della propria pagina: “Vi aggiorno sulla situazione contagiati Covid di Noto.
Non ci sono persone con una situazione clinica compromessa. Solo due, dei circa 40 anziani, sono stati ricoverati nel reparto di Infettivologia di Siracusa, tutti gli altri asintomatici o paucisintomatici“.

Il primo cittadino conclude: “Vi aggiorno domani appena in possesso di tutte le informazioni ufficiali acquisite in collaborazione con le USCA e il Dipartimento di Prevenzione. Stiamo assistendo le due case di riposo coinvolte nel migliore dei modi in stretta collaborazione con i gestori”.


Immagine di repertorio