Comiso, la denuncia di Fdi: "Persi finanziamenti per oltre 2 milioni"

Comiso, la denuncia di Fdi: “Persi finanziamenti per oltre 2 milioni”

COMISO – La denuncia di Fratelli d’Italia di Comiso punta il dito direttamente contro l’amministrazione comunale per la perdita di un ingente finanziamento. In una nota Fdi scrive che “con il decreto numero 1043 del 16/05/2014 la Regione Siciliana ha revocato al comune di Comiso un finanziamento già concesso di duemilioni e seicentoventiquattomila euro”.


Si tratta di fondi destinati alla riqualificazione del territorio e quindi al comparto edilizio. “La Regione dava 15 giorni di tempo – prosegue la nota – per integrare la documentazione ed evitare la revoca, il comune di Comiso non si è degnato di rispondere”.


“Dopodiché la Regione Sicilia rende definitiva la suddetta revoca. Ad essa ci si poteva ancora opporre ricorrendo al T.A.R. o con ricorso straordinario al Presidente della Regione”.

“Perché l’onorevole Digiacomo – chiede Fratelli d’Italia – non ha operato all’interno della sua maggioranza in Regione e di concerto con l’amministrazione comunale, per ovviare alle cause che hanno portato alla perdita del finanziamento? Purtroppo nessuna azione politica di tal nome è giunta alle nostre orecchie”.

“Ci resta solo attendere la voce del sindaco di Comiso, Filippo Spataro, per vedere come, e se, si è adoperato legalmente per cercare di recuperare una così ingente somma; e soprattutto perché non si è attivato entro i 15 gg. di tempo, precedentemente previsti, per la trasmissione degli atti del progetto definitivo”.

“Alla fine – conclude la nota – le malefatte di certa politica, le paghiamo noi comisani.”