Morto il diciassettenne di Vittoria

Morto il diciassettenne di Vittoria

Morto il diciassettenne di Vittoria

VITTORIA – Da dieci giorni lottava tra la vita e la morte. Stamani il suo cuore ha smesso di battere.


Dall’analisi dei fatti, emerge che il ragazzo si era recato a casa di un trentacinquenne per regolare una questione relativa alla restituzione di una somma di denaro.


Successivamente i due erano saliti a bordo dell’auto dell’uomo per raggiungere un bar, ma durante una colluttazione tra i due, era partito accidentalmente un colpo di pistola che, a quanto pare, era nascosta nei pantaloni del giovane.

L’arma è una calibro 6,35, regolarmente detenuta dal padre del diciassettenne.

Il colpo non feriva nessuno e la lite continuava in strada fino a che i due si separavano e il trentacinquenne si rimetteva al volante della propria vettura, mentre il ragazzo, forse profondamente disturbato e scosso dall’accaduto, esplodeva, stavolta consapevolmente, contro se stesso, in bocca, il colpo di pistola che dopo dieci giorni come detto diventerà letale.
Il magistrato ha disposto la restituzione del corpo alla famiglia.