Il Palermo fa un passo avanti, ma con la Samp alla fine è solo pari

Il Palermo fa un passo avanti, ma con la Samp alla fine è solo pari

Il Palermo fa un passo avanti, ma con la Samp alla fine è solo pari

PALERMO – Il Palermo esce dalla prima in campionato al Barbera con un 1-1 contro la Sampdoria che è certamente un passo avanti rispetto al disastroso 0-3, l’eliminazione dalla Coppa Italia da parte del Modena, di una settimana fa. Non è ancora abbastanza per potere guardare con ottimismo alla serie A ritrovata. È, comunque, un punto di partenza.


Rosanero rammaricati: il pari è maturato contro una squadra in dieci uomini dalla fine del primo tempo (l’espulsione di Regini per doppia ammonizione) e arrivato al 91’, quando ormai la partita sembrava segnata.


Tra le note positive Dybala, bestia nera della Sampdoria: dei quattro gol segnati, complessivamente, dall’argentino in serie A, tre sono stati realizzati contro i blucerchiati. Nella fattispecie è riuscito a stoppare di petto la palla ricevuta da Barreto, a resistere alla marcatura di Regini e battere Viviano con un tiro di sinistro.

Palermo Sampdoria 31-08-14

Le cause di un colpo di grazia che non è arrivato, piuttosto, sono da ricercare nell’ostinata scelta di Iachini di non volere schierare un centravanti dall’inizio. Belotti, l’unico a disposizione, è entrato in campo a un quarto d’ora dalla fine. Così, non sfruttando la capacità di infierire con l’uomo in più, il Palermo finisce per pagare dazio in casa propria.

La beffa, nel recupero: sugli sviluppi di un calcio d’angolo segna Gastaldello, un difensore, smarcato da un tocco di testa di De Silvestri, dimenticato nel cuore dell’area dei rosa, libero di battere a rete. È un 1-1 che apre ampi margini di riflessione per i giorni a seguire. Il primo a meditare, probabilmente, sarà Iachini.

TABELLINO

Palermo-Sampdoria 1-1

PALERMO: Sorrentino; Muñoz, Terzi, Andelkovic; Pisano, Bolzoni, Rigoni (26’st Ngoyi), Barreto, Daprelà; Vazquez (48’st Bentivegna), Dybala (31’st Belotti).
A disposizione: Ujkani, Fulignati, Vitiello, Milanovic, Chochev, Quaison, Bamba, Maresca, Morganella.
Allenatore: Giuseppe Iachini.

SAMPDORIA: Viviano; De Silvestri, Gastaldello, Regini, Cacciatore; Soriano, Palombo (31’st Bergessio), Obiang (20’st Krsistic); Sansone (44’pt Silvestre), Okaka, Eder.
A disposizione: Da Costa, Massolo, Duncan, Fedato, Campana, Rizzo, Salamon, Wszolek.
Allenatore: Sinisa Mihajlovic.

Arbitro: Dino Tommasi di Bassano del Grappa.
Reti: 7’pt Dybala; 46’st Gastaldello.

Note: ammoniti De Silvestri, Rigoni, Okaka e Daprelà; espulso al 40’pt Regini per doppio cartellino giallo; spettatori 16.764