Focolai e indice di contagio in aumento, Sicilia tra le regioni peggiori: "Concreto rischio di rapido peggioramento epidemico"

Focolai e indice di contagio in aumento, Sicilia tra le regioni peggiori: “Concreto rischio di rapido peggioramento epidemico”

Focolai e indice di contagio in aumento, Sicilia tra le regioni peggiori: “Concreto rischio di rapido peggioramento epidemico”

PALERMO – Concreto rischio di un rapido peggioramento epidemico“. È quanto segnalato dal consueto monitoraggio settimanale del Ministero della Salute e dell’Istituto superiore di sanità.


L’indice Rt è sopra 1 in 11 regioni e 2 province autonome. Cresce, intanto, l’età media dei contagiati: 42 anni, contro i 41 della settimana precedente. Tra le regioni con l’indice di contagio Rt più alto figura la Sicilia (1,19).


Ministero e ISS invitano i cittadini a rafforzare i controlli anticontagio anche attraverso la app Immuni.

Sono stati riportati complessivamente 3.266 focolai attivi, di cui 909 nuovi, entrambi in aumento per la nona settimana consecutiva. Questa settimana sono stati segnalati anche 14 focolai in cui la trasmissione potrebbe essere avvenuta in ambito scolastico, anche se attualmente non è sempre confermata. Nelle prossime settimane si potrà valutare meglio l’impatto dei contagi nelle scuole.​

Stabile la percentuale dei focolai registrati all’interno del contesto familiare (76,5%). Aumenta la percentuale di quelli verificati in ambito lavorativo (7,2%) e diminuiscono invece i focolai associati ad attività ricreative (4,5%).

Le raccomandazioni si mantengono costanti: distanziamento fisico, uso delle mascherine, lavaggio delle mani e no agli assembramenti.