Positivi due senatori M5s, si fermano i lavori delle commissioni: a Palazzo Madama scattano le procedure sanitarie

Positivi due senatori M5s, si fermano i lavori delle commissioni: a Palazzo Madama scattano le procedure sanitarie

Positivi due senatori M5s, si fermano i lavori delle commissioni: a Palazzo Madama scattano le procedure sanitarie

Si registrano due parlamentari positivi al Coronavirus a Palazzo Madama: si tratta di due senatori del Movimento 5 Stelle, il siciliano Francesco Mollame e il romagnolo Marco Croatti.


Le riunioni di commissione sono state annullate per evitare possibili contagi. Inoltre, secondo quanto previsto dai protocolli nazionali per contrastare l’emergenza sanitaria, le autorità competenti hanno disposto la sanificazione dei locali e l’esecuzione dei tamponi per i parlamentari pentastellati e i componenti della Commissione Industria.


Ulteriori disagi e annullamenti potrebbero coinvolgere l’intero Senato.

Su Facebook Croatti ha comunicato: “Il tampone che ho effettuato nella giornata di ieri ha dato esito positivo. Per correttezza nei confronti di tutti e per i giornalisti che proveranno a chiamarmi, vi informo che giovedì ho preso parte all’assemblea dei senatori del Movimento 5 Stelle, munito di mascherina e nel rispetto del distanziamento sociale nei confronti dei presenti. Da lunedì pomeriggio sono in quarantena in casa: invito di nuovo tutti voi che mi seguite ad avere massima cautela e a prendere i vari accorgimenti del caso, perché solo rispettando tutti insieme le indicazioni che ci vengono date potremo avere la meglio su questo virus”.

Un commento sulla vicenda arriva anche dal siciliano Mollame. In un post su Facebook, il senatore ha dichiarato: “Ritengo di ringraziare pubblicamente quanti hanno espresso i loro auguri, tanti. E quando si sta molto male e isolato anche un semplice saluto dà forza, non fa sentire soli, ispira un sorriso. Confesso di essere stato fortunato nella mia vita non avendo sofferto mai per gravi patologie, mai stato così male. Questo virus è proprio una gran brutta bestia. Ma ciò che non uccide fortifica”. Nel resto del messaggio, il politico ha ribadito l’importanza degli ospedali e dei servizi offerti, facendo riferimento ai dibattiti relativi alle chiusure disposte recentemente per l’ospedale Civico di Partinico, città natale di Mollame.

Immagine di repertorio