Picchiava, insultava e minacciava di morte le figlie piccole: madre 26enne in carcere

Picchiava, insultava e minacciava di morte le figlie piccole: madre 26enne in carcere

Picchiava, insultava e minacciava di morte le figlie piccole: madre 26enne in carcere

ALIA – I carabinieri di Alia a conclusione di attività d’indagine svolta secondo le linee seguite dai colleghi della “Rete Antiviolenza Carabinieri di Palermo”, per contrastare la violenza di genere e sostenere le vittime vulnerabili e i minori, hanno dato esecuzione a un’ordinanza di applicazione di misura cautelare di custodia in carcere emessa dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Termini Imerese.


I militari hanno arrestato una 26enne, che all’interno delle mura domestiche, maltrattava le figlie minori, la più grande delle quali di soli 4 anni.


Le bimbe erano sottoposte a continue vessazioni, e un insostenibile regime di vita familiare, inoltre, la ragazza picchiava, insultava e minacciava di morte la più piccola, alla presenza delle altre.

L’arrestata è stata condotta nel carcere Lorusso Pagliarelli, mentre le minori sono state collocate in una struttura protetta.

Immagine di repertorio