Operazione "Pacco Regalo", fiumi di hashish dalla Spagna alla Sicilia: 9 misure cautelari - NOMI e DETTAGLI

Operazione “Pacco Regalo”, fiumi di hashish dalla Spagna alla Sicilia: 9 misure cautelari – NOMI e DETTAGLI

Operazione “Pacco Regalo”, fiumi di hashish dalla Spagna alla Sicilia: 9 misure cautelari – NOMI e DETTAGLI

PALERMO – Un modus operandi studiato alla perfezione per importare droga inosservati. Un collegamento illegale e proficuo tra la Spagna e la Sicilia, in particolare Palermo, attraverso il quale arrivavano grosse quantità di hashish.


Una fitta rete criminale scoperta dai Finanzieri del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria delle Fiamme Gialle di Palermo, che hanno eseguito nove misure cautelari emesse dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Palermo.


Queste ultime, in particolare, sono indagate a vario titolo per organizzazione e traffico di sostanza stupefacenti, con l’aggravante della transnazionalità. L’operazione, denominata “Pacco Regalo”, ha portato all’esecuzione della misura cautelare in carcere di Alessandro Girgenti, 36 anni, e Gerardo Romano, 32 anni.

Ai domiciliari, invece, Filippo Miranda, 30 anni e Giuseppe Lo Coco, 29 anni. Obbligo di dimora per Paolo Taormina, 29 anni, Giovanni Ferrara, 31 anni, Antonio Buccafusca, 32 anni e Benedetta Altieri, 50 anni. Le forze dell’ordine sono ancora sulle tracce di Giuseppe Di Francesco, 31 anni, che si troverebbe all’estero.

Le indagini, coordinate dal Procuratore Aggiunto della Direzione Distrettuale Antimafia di Palermo, Salvatore De Luca, hanno portato anche al sequestro di beni per gli indagati (conti corrente, veicoli e attività) per un valore complessivo vicino ai 500mila euro.

Dalle investigazioni è emerso che gli indagati erano riusciti a far arrivare anche 180 chili di droga in un mese, per un valore complessivo superiore ai 2 milioni di euro, tutti destinati al mercato nero.

Immagine di repertorio