Emergenza sanitaria, la Missione di Biagio Conte chiede aiuto: "Non possiamo farcela da soli"

Emergenza sanitaria, la Missione di Biagio Conte chiede aiuto: “Non possiamo farcela da soli”

Emergenza sanitaria, la Missione di Biagio Conte chiede aiuto: “Non possiamo farcela da soli”

PALERMO –I poveri sono di tutta la città“. A scriverlo, sulla pagina Facebook Pace e Speranza – Fratel Biagio, sono i volontari della Missione Speranza e Carità fondata nel capoluogo siciliano dal frate laico Biagio Conte.


La Missione non è da intendersi come un ente o una proprietà privata. È una Missione e soprattutto è un servizio che in modo gratuito da anni Fratel Biagio e i suoi collaboratori donano nei confronti dei poveri, degli ultimi, dei disperati e di tante grandi emergenze che vive questa città di Palermo e non solo“, si legge.


I volontari sottolineano che “molti uomini vivono smarriti nella totale vulnerabilità, nelle strade, nelle vie, nei marciapiedi dei quartieri della nostra città di Palermo” e che “adesso la Missione sta vivendo una grandissima difficoltà dovuta alla pandemia e alla progressiva diffusione di un possibile focolaio di Coronavirus“.

Chiediamo ufficialmente – si legge sulla pagina Facebook – e con carità a tutti, soprattutto a chi ha dei compiti di responsabilità sanitaria, politica e istituzionale di aiutare la Missione in tutti i modi possibili. Ognuno deve fare la sua parte perché altrimenti non sarà possibile arginare le difficoltà collegate al virus“.

Chiediamo la collaborazione di tutti. Come diceva il nostro caro conterraneo Don Pino Puglisi: Se ognuno fa qualcosa, tutti insieme possiamo fare tanto“, si legge in conclusione.

Immagine di repertorio