Beni frutto di attività illecite, sequestro di circa 200mila euro per Salvatore Pispicia

Beni frutto di attività illecite, sequestro di circa 200mila euro per Salvatore Pispicia

PALERMO – Su provvedimento emesso dal Tribunale di Palermo – Sezione Misure di Prevenzione, che ha accolto la richiesta della Procura della Repubblica, i carabinieri del Nucleo Investigativo di Palermo hanno dato esecuzione ad un sequestro di beni per un valore complessivo di circa 200mila euro a carico di:


  • Salvatore Pispicia, 55 anni, arrestato nell’ambito dell’operazione denominata “CUPOLA 2.0” ritenuto appartenente alla famiglia mafiosaPorta Nuova” di Cosa Nostra palermitana.

Il quadro probatorio raccolto dai carabinieri nell’ambito delle indagini patrimoniali, intraprese subito dopo il suo arresto, è stato in grado di dimostrare come i beni nella disponibilità di Pispicia fossero in realtà il frutto delle sue attività illecite, così consentendo al Tribunale di Palermo di emettere l’odierno provvedimento di sequestro riguardante i sottonotati beni:


  • un appartamento nel quartiereAltarello” a Palermo;
  • 20 rapporti bancari.