Uffici pubblici “invasi” dal virus, ne chiudono altri due: coinvolto anche il Centro Informazione Turistica

Uffici pubblici “invasi” dal virus, ne chiudono altri due: coinvolto anche il Centro Informazione Turistica

PALERMO – Tra chiusure e riaperture, la situazione degli uffici pubblici e degli edifici per lo sport a Palermo (e non solo) risulta abbastanza complicata. Oggi, per esempio, è stato riaperto lo stadioVito Schifani, chiuso lo scorso 15 ottobre per la positività della congiunta di un dipendente, ma è stato chiusa la postazione decentrata “Noce-Malaspina di via Generale Sirtori a causa della positività al Covid di un dipendente. Sempre nella giornata di oggi, a Trapani ha messo il lucchettoil Tribunale a causa della positività di un dipendente. Le udienze di oggi sono state sospese per la sanificazione.


Nell’ambito sportivo, è stato invece chiuso il Pala Mangano di Palermo per la positività di tre giocatori della Green Basket Palermo, senza dimenticare la chiusura della pista di pattinaggio e della piscina comunale.

Come se non bastasse, a Palermo, hanno chiuso in via precauzionale altri due uffici pubblici. In ordine a un presunto caso di positività al Covid-19 di un dipendente in servizio nella Città Storica, infatti, in via precauzionale è stata disposta la chiusura, per la giornata di domani, 27 ottobre, dell’ex Noviziato dei Crociferi al fine di procedere alla sanificazione di tutti i locali. Tutto il personale sarà posto in lavoro agile sino a nuove comunicazioni.


Inoltre, a seguito della comunicazione della positività di un congiunto di un collaboratore, è stata disposta la chiusura del CIT (Centro di Informazione Turistica) “Bellini” per un intervento di sanificazione che avverrà già da oggi pomeriggio. Contestualmente è stata disposto lo smart working per i dipendenti.

Immagine di repertorio