Effetti Dpcm regionale, sospesi servizi autobus notturni: incremento mezzi e personale di mattina

Effetti Dpcm regionale, sospesi servizi autobus notturni: incremento mezzi e personale di mattina

PALERMO – In ottemperanza al nuovo Dpcm regionale firmato dal Presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, l’Amat di Palermo ha comunicato la sospensione dei servizi autobus notturni previsti giornalmente. La decisione è stata presa dal presidente dell’azienda, Michele Cimino. L’ordinanza del governatore aveva già trovato l’approvazione del segretario regionale Fast/Confsal Sicilia, Giovanni Lo Schiavo, in merito alla riduzione dei posti nei mezzi pubblici dall’80% all’attuale 50%.


Ora, emergono i primi effetti, sul settore dei trasporti, del coprifuoco disposto dal Presidente della Regione in vigore dalle 23 di ieri, 25 ottobre, fino alle 5 del mattino di ogni giorno, fino al 13 novembre prossimo. In particolare, l’Amat (con decorrenza 25 ottobre) sospende l’erogazione dei servizi notturni relativi alle linee N1, N2, N3, N4, N5, N6, N7 e 101N, riducendo al 50% la capienza consentita su tutti i mezzi in servizio dalle 5 alle 23, compresi tram e scuolabus.

Secondo quanto comunicato dall’azienda al Comune di Palermo, il personale recuperato dalla sospensione dei servizi notturni verrà impiegato nella fascia oraria 7-15. Tale fascia corrisponde al momento della giornata in cui sono previsti i flussi di utenza più intensi.


Di conseguenza, nella predetta fascia oraria saranno previsti più mezzi a disposizione dell’azienda e usufruibili dall’utenza della città di Palermo.

Immagine di repertorio