Avvocata messinese si finge uomo per sostenere esame per carabiniere: voleva aiutare il fratello

Avvocata messinese si finge uomo per sostenere esame per carabiniere: voleva aiutare il fratello

Avvocata messinese si finge uomo per sostenere esame per carabiniere: voleva aiutare il fratello

SANT’AGATA DI MILITELLO – Si è finta maschio per aiutare il fratello minore a superate i test per diventare allievo dei carabinieri. Protagonista della storia una ragazza 26enne, avvocato di Sant’Agata di Militello, in provincia di Messina. La sua incredibile storia è stata raccontata da “Il Tempo” quotidiano di Roma, città dove si è svolta la vicenda.


La giovane, laureata in giurisprudenza e iscritta da poco all’ordine degli avvocati, travestita da uomo era riuscita a sedersi nei banchi della caserma “Salvo D’Acquisto” di viale Tor di Quinto, tra i mille candidati per il concorso di allievo carabiniere con lo scopo di aiutare il fratello 19enne a superare l’esame. Dopo una segnalazione del personale addetto al centro nazionale selezione e reclutamento la 26enne è stata smascherata.


L’episodio è avvenuto giovedì pomeriggio. L’autorità giudiziaria dovrà valutare adesso la posizione di fratello e sorella. Sull’episodio indagano i carabinieri della stazione Ponte Milvio.