Aurelio Visalli, arrivano le testimonianze: il sottufficiale ha salvato il 15enne in slip

Aurelio Visalli, arrivano le testimonianze: il sottufficiale ha salvato il 15enne in slip

Aurelio Visalli, arrivano le testimonianze: il sottufficiale ha salvato il 15enne in slip

MILAZZO – Le onde, la paura, il salvataggio e poi la tragedia: ormai tutta l’Italia conosce il generoso gesto di Aurelio Visalli, eroe che ha sacrificato al propria vita per far vivere un 15enne che stava annegando.


Una parte inedita della storia, però, sarebbe comparsa grazie alla testimonianza di uno “spettatore”, che inconsapevole di quel che stava per succedere ha filmato il salvataggio, per poi non veder più risalire dalla superficie dell’acqua Aurelio Visalli, che purtroppo era già stato portato via dalle onde.


Testimone della scena sarebbe stato Gaetano Beninato, ex calciatore della squadra sportiva messinese: avrebbe sottolineato che il salvataggio ai suoi occhi sembrava non agevolasse il lavoro dei marinai intervenuti, che pare avessero al loro fianco solo un salvagente e una cordicella.

La dinamica sarebbe stata la seguente: Visalli e altri colleghi avrebbero tolto i propri vestiti fino a restare solo in slip per poi gettarsi a nuoto in mezzo al mare in tempesta, il sottufficiale avrebbe avanzato più dei colleghi per salvare il 15enne, poi scomparendo dalla vista di tutti i presenti.

A lamentare la mancata attrezzatura a disposizione dei soccorritori sarebbe stato anche Antonio Crea, comandante della polizia municipale di Venetico e cognato dell’uomo, che avrebbe aggiunto la volontà da parte della famiglia di Visalli a procedere con un’autopsia e denunciando la lentezza dei soccorsi del cognato.

Fonte immagine Palermo.Reubblica.it