"Sto per uccidere i miei genitori", 15enne progetta omicidio ma un amico chiama i carabinieri: cosa c'è dietro l'insano gesto?

“Sto per uccidere i miei genitori”, 15enne progetta omicidio ma un amico chiama i carabinieri: cosa c’è dietro l’insano gesto?

“Sto per uccidere i miei genitori”, 15enne progetta omicidio ma un amico chiama i carabinieri: cosa c’è dietro l’insano gesto?

Forse una sfida sui social o forse l’influenza del fidanzatino, ancora sono poco chiare le cause che avrebbero portato una ragazzina di soli 15 anni a una decisione atroce quanto pericolosamente insensata: uccidere i propri genitori.


Tutto sarebbe successo a Vicenza, dove la giovane senza alcun problema informava gli amici in chat di quello che stava progettando. Con l’aiuto del fidanzato, infatti, voleva uccidere mamma e papà.


Tra gli amici, però, qualcuno sarebbe rimasto fin troppo inquietato dalla questione e avrebbe deciso di avvisare i carabinieri, messi poi in contatto con assistenti sociali e i genitori della 15enne.

Fermata nelle ultime ore, la ragazza avrebbe dichiarato di non aver mai voluto fare davvero le cose che scriveva agli amici. Ancora in corso indagini per capire cosa l’abbia spinta anche semplicemente a pensare di compiere questo atto. Tra le ipotesi anche quella dell’influenza di una sfida online, come quella che sfortunatamente sarebbe riuscita a far suicidare un ragazzino di appena 11 anni a Napoli.

Immagine di repertorio