Mascherina di stoffa e griffata, è l'accessorio dell'anno: ecco dove è scattato il maxi sequestro perché pericolose

Mascherina di stoffa e griffata, è l’accessorio dell’anno: ecco dove è scattato il maxi sequestro perché pericolose

Mascherina di stoffa e griffata, è l’accessorio dell’anno: ecco dove è scattato il maxi sequestro perché pericolose

Sono ben 7mila le mascherine di stoffa sequestrate dal Nucleo Antiabusivismo della polizia locale di Milano. Sono tutte prive di certificazione ed etichettatura. Alcune hanno marchi di note casa di moda (Chanel, Gucci…) o richiamano personaggi di cartoni animati e videogiochi (Minions, Minecraft, Hello Kitty…) oppure squadre di calcio (Milan, Inter e Juventus).


Al centro del mirino un centro commerciale all’ingrosso di Agrate Brianza che vendeva tali mascherine contraffatte inserite in bustine di cellophane senza alcuna istruzione e/o certificazione.


Il titolare, di origini cinesi, è stato denunciato per detenzione e vendita di materiale contraffatto e ora rischia da 1 a 4 anni di reclusione e una sanzione da 3.500 a 35mila euro.

L’operazione è importante perché ha permesso anche di sottrarre al mercato merce potenzialmente pericolosa i cui destinatari sarebbero potuti essere anche – se non soprattutto – bambini.