Trapani-Catania 1-1, festival del cartellino rosso: gli etnei finiscono in otto e i granata vanno in finale - RIVIVI LA CRONACA

Trapani-Catania 1-1, festival del cartellino rosso: gli etnei finiscono in otto e i granata vanno in finale – RIVIVI LA CRONACA

Trapani-Catania 1-1, festival del cartellino rosso: gli etnei finiscono in otto e i granata vanno in finale – RIVIVI LA CRONACA

TRAPANI – Non si può più sbagliare. Stasera allo stadio “Provinciale” di Trapani il Catania di Andrea Sottil cerca il lasciapassare per la finale play-off di Serie C per affrontare la vincitrice di Imolese-Piacenza. Ma a opporsi ai rossazzurri ci sono i granata padroni di casa, che non staranno certamente a guardare.


22,40 – Il Trapani agguanta la finale play-off di Serie C in virtù del miglior piazzamento in campionato, mentre il Catania può recriminare per la direzione del match. I granata adesso affronteranno il Piacenza. Da Salvatore Rocca è tutto, grazie per essere stati in nostra compagnia.


22,34 – Match a dir poco surreale al “Provinciale” di Trapani, con tre espulsi tra le fila del Catania nell’ultima mezz’ora di gioco. I rossazzurri vanno prima sotto, poi pareggiano la contesa con la fiammata di Curiale. Il forcing offensivo della parte finale di match viene spento dai provvedimenti del direttore di gara che lascia gli etnei in otto uomini.

SECONDO TEMPO

90′ +6′ – Fischio finale al “Provinciale”, il Trapani conquista la finale play-off ai danni del Catania

90′ +5′ – Prova a buttarsi disperatamente in avanti la formazione rossazzurra alla ricerca del miracolo

90’+2′ – Catania totalmente decimato in questi minuti finali

90’+1′ – È Calapai il terzo giocatore del Catania espulso

90′ – Decretati sei minuti di recupero

89′ – Festival del cartellino rosso! Il direttore di gara espelle un altro elemento rossazzurro e il Catania chiude il match in otto uomini, situazione irreale al “Provinciale”. Il match sembra essere sfuggito di mano al suo timoniere

87′ – Tantissimi i momenti in cui non si è giocato in questa ripresa, si attende un recupero copioso

85′ – Evacuo a terra dopo un debole contatto con Biagianti, il direttore di gara ammonisce il numero 27 etneo che, già segnalato in precedenza, torna anzitempo negli spogliatoi per somma di cartellini

84′ – Toscano a terra, toccato probabilmente in occasione di un contrasto

83′ – Nzola prova a prendere tempo defilato sulla destra, ma Baraye lo tallona

80′- Decisamente meglio il Catania in dieci uomini rispetto al Trapani, probabilmente il “Barone” Nils Liedholm non aveva tutti i torti…

78′ – Altra sostituzione per il Trapani, esce Scognamillo e fa il suo ingresso Da Silva. Poco dopo entra pure Franco che va a rilevare Ramos

76′ – Sembra davvero essersi capovolta la situazione in campo, tanti errori del Trapani e il Catania prende sempre più coraggio

75′ – Italiano cambia ancora: dentro Evacuo, fuori Tulli

74′ – Llama! Conclusione al volo dell’argentino e Dini che respinge

72′ – Clima infuocato adesso al “Provinciale”, il Catania ha diversi minuti a disposizione per trovare la seconda realizzazione

71′ – Ha paura adesso il Trapani, i rossazzurri possono finalmente respirare

70′ – CURIALEEEEEEEE!!!! Traversone di Calapai e la punta rossazzurra segna di testa pareggiando i conti

65′ – Mischia ancora le carte Sottil che manda in campo Brodic per un deludente Sarno. Il tecnico fa entrare anche Curiale per Di Piazza

64′ – Entra in campo l’ex rossazzurro Fedato che rileva Ferretti

63′ – Triangolazione Corapi-Nzola, ma Aya smorza tutto e consegna la sfera a Pisseri

61′ – Fallo in attacco da parte di Marotta, l’arbitro ordina una punizione a favore del Trapani

59′ – Errore di Aya che rilancia un pallone a centrocampo direttamente sui piedi degli avversari, manca adesso la lucidità

55′ – Si fa complicatissima adesso per la formazione etnea

54′ – Rosso per Esposito, i rossazzurri dovranno giocare la parte finale di match in inferiorità numerica

51′ – Prova a ripartire ancora il Catania, sembra esserci maggiore convinzione adesso tra le fila rossazzurre

50′ – Di Piazza si invola verso Dini, ma il guardalinee ravvisa una posizione di fuorigioco

49′ – Va il Catania per le vie centrali, i rossazzurri adesso sono schierati secondo il 4-3-1-2

47′ – Sottil ha operato altri due cambi: fuori Silvestri per Calapai, ingresso per Biagianti al posto di Rizzo

46′ – Si torna in campo a Trapani, ultimi 45 minuti del confronto infuocato tra le due siciliane. Al Catania serve attaccare con maggiore convinzione in questa ripresa per sperare di riagguantare il risultato. C’è Marotta al posto di Manneh tra gli etnei

PRIMO TEMPO

45’+2′ – Nzola viene colto in fuorigioco, il direttore di gara decreta la fine del primo tempo

45′ – Assegnati due minuti di recupero

44′ – Animi caldissimi, diversi contatti in area di rigore del Trapani ma il direttore di gara lascia correre

43′ – Ennesimo intervento scomposto ai danni della punta etnea, si riprende con un secondo calcio di punizione in posizione più avanzata

42′ – Altro brutto intervento su Di Piazza, l’arbitro assegna una punizione al Catania. Poteva però scapparci il cartellino

41′ – Manneh! Bella conclusione dal limite dell’area di rigore che sfiora la traversa

39′ – Angolo per il Trapani, ma la sfera finisce fuori dallo specchio della porta e il Catania può nuovamente ripartire

35′ – Prova adesso a recuperare il Catania con nuove manovre offensive, ma il Trapani non si fa cogliere impreparato

33′ – Fallo di Aloi su Lodi, il direttore di gara tira fuori il cartellino giallo

32′ – Altro tiro del Trapani, Toscani calcia in porta ma Pisseri interviene

29′ – Conclusione pericolosa di Tulli che finisce fuori, adesso il Trapani è galvanizzato per la rete

27′ – Catania in svantaggio nel suo momento migliore, ma grandi le proteste da parte della formazione rossazzurra per l’assegnazione del calcio di punizione giudicato in maniera dubbia

26′ – Taugourdeauuuuu! Punizione magistrale calciata dal difensore francese e Trapani in vantaggio. Pisseri, però, si butta in ritardo sulla sfera

25′ – Calcio di punizione assegnato al Trapani da posizione interessante per un fallo di Silvestri

24′ – Gioca meglio adesso il Catania che si fa apprezzare per intensità e costruzione

23′ – Fallo non fischiato su Di Piazza, Sottil si agita dalla panchina all’indirizzo del direttore di gara

22′ – Llama! Tiro dalla grande distanza dell’argentino che mette i brividi a Dini e a tutto lo stadio del Trapani. Seconda opportunità per i rossazzurri in questo primo tempo

21′ – Guadagna metri adesso il Catania che giostra ormai da un paio di minuti la palla

20′ – L’esterno argentino torna in campo con una vistosa fasciatura alla testa

17′ – Sanguina dalla testa Llama per un contrasto falloso di Scognamillo non sanzionato dal direttore di gara, il giocatore etneo viene medicato a bordocampo

15′ – Nzola cerca Tulli in area di rigore, l’occasione però sfuma

14′ – Tambureggiante azione del Trapani sulla trequarti, ma la difesa rossazzurra chiude tutti gli spazi

13′ – Tentativo velleitario di Silvestri dai trenta metri, la conclusione non è da ricordare

12′ – Fallo di Costa Ferreira su Manneh da posizione defilata, punizione in favore del Catania

11′ – Insiste il Trapani, buona circolazione sugli esterni. Italiano, in effetti, crede tantissimo in questo atteggiamento tattico

9′ – Qualche difficoltà per il Catania quando si tratta di allontanare l’avversario dalla trequarti

8′ – Cresce d’intensità la partita con il Trapani che manovra in orizzontale

7′ – Tiro dalla sinistra di Corapi, Pisseri si accartoccia e prende la sfera

6′ – Grande anticipo di Pisseri su Nzola, la palla è nuovamente tra i piedi dei giocatori rossazzurri

5′ – Punizione per il Catania che viene battuto dalle retrovie, Pisseri sulla palla

4′ – Sale il Trapani manovrando a centrocampo, gran lavoro di Nzola che supporta i compagni a tutto campo

3′ – Di Piazza! L’attaccante etneo riceve palla dalla destra in area di rigore, si gira e conclude senza però trovare la porta. Prima occasione del match

2′ – Gestisce palla il Catania che prova immediatamente a cercare la profondità

1′ – L’attesa è finita, cominciano i 90 minuti decisivi: fischietto in bocca e calcio d’inizio battuto, ci si gioca tutto i soli 90 minuti

PREPARTITA

20,30 – Le gambe tremano e i cuori battono, al “Provinciale” è tutto pronto per lo “start” di Trapani-Catania. Padroni di casa che si presentano in totale completo granata, etnei invece in classica divisa bianca da trasferta con dettagli rossi e azzurri

20,24 – Lo speaker legge le formazioni che si daranno battaglia in campo. Lo stadio della città delle cinque torri è ormai gremito e il tifo è diventato incessante.

20,18 – Le due squadre fanno ritorno negli spogliatoi per prepararsi e scendere ufficialmente in campo. Mancano soltanto pochi minuti all’inizio di Trapani-Catania.

20,12 – Iniziano a farsi sentire le due tifoserie con cori di incoraggiamento all’indirizzo delle formazioni. “Noi vogliamo undici leoni” urlano i tifosi del Trapani, mentre gli etnei replicano con il classico motivo “noi siamo il Calcio Catania“. Entrambi gli schieramenti credono fermamente nell’obiettivo.

20,08 – Le due squadre stanno ultimando il riscaldamento prima dell’inizio del match. Il terreno di gioco dello stadio si presenta in discrete condizioni, mentre la temperatura è di 22 gradi. Clima favorevole per giocare a calcio.

20,05 – Sono 404 i tifosi rossazzurri presenti nell’impianto trapanese. I sostenitori etnei hanno esaurito in pochissime ore i tagliandi a disposizione per prendere parte alla difficile trasferta in Sicilia occidentale.

20,00 – I precedenti sorridono alla formazione di casa: 7 vittorie, 4 pareggi e 3 successi etnei è il tabellino delle sfide tra Trapani e Catania giocate al “Provinciale”. L’ultimo squillo rossazzurro risale alla stagione 1998/99 quando il Catania impegnato nel campionato di Serie C2 si impose con la rete di Umberto Brutto e l’autogol del futuro catanese Massimo Lo Monaco.

19,55 – Ricordiamo che in virtù del miglior piazzamento in campionato del Trapani, ai padroni di casa basta non perdere per essere sicuri del passaggio del turno. Di contro, i rossazzurri sono costretti a vincere in trasferta per approdare alla fase successiva della competizione.

19,50 – Moduli speculari per entrambe le formazioni reduci dal rocambolesco 2-2 di mercoledì scorso allo stadio Massimino. Non c’è Biagianti nel centrocampo etneo, mentre Italiano in avanti si affida ancora a Tulli “bestia” nera dei rossazzurri a segno negli ultimi due confronti disputati tra campionato e play-off.

19,46 – Ecco le formazioni ufficiali di Trapani e Catania:

Trapani (4-3-3): Dini; Costa Ferreira, Scognamillo, Taugourdeau, Ramos; Aloi, Toscano, Corapi; Ferretti, Nzola, Tulli. Allenatore: Vincenzo Italiano

Catania (4-3-3): Pisseri; Aya, Silvestri, Esposito, Baraye; Rizzo, Lodi, Llama; Sarno, Di Piazza, Manneh. Allenatore: Andrea Sottil

19,45 – Amici di NewSicilia.it un caloroso saluto da Salvatore Rocca e benvenuti alla diretta testuale di Trapani-Catania, il ritorno del doppio confronto del secondo turno della Fase Nazionale dei play-off di Serie C. Rossazzurri e granata si sfidano al “Provinciale” per decidere quale sarà la formazione siciliana che approderà alla finale della competizione.