Rivoluzione mercato: ecco come giocherebbero le siciliane

Rivoluzione mercato: ecco come giocherebbero le siciliane

Rivoluzione mercato: ecco come giocherebbero le siciliane

I campionati sono iniziati prima della fine del mercato e le squadre di serie A e B hanno avuto il tempo di apportare ulteriori modifiche ai propri organici. Nella massima categoria il Palermo tornerà a sgomitare per dimostrare il suo valore, mentre in quella cadetta saranno protagoniste Catania e Trapani.


Il Palermo vuole fare bella figura in serie A. I rosanero hanno scontato l’anno di purgatorio in B e vogliono dimostrare di poter tornare in auge nel massimo campionato. Il tecnico Giuseppe Iachini ha le idee chiare e dovrebbe basarsi sempre sullo schema del 3-5-2. Rispetto alla passata stagione, il gruppo non potrà contare su Abel Hernandez, ceduto all’Hull City.


Formazione Palermo

In cadetteria, invece, il Catania parte con il favore dei pronostici, che lo vedono come candidato principale per la promozione. La squadra allenata da Maurizio Pellegrino ha perso delle pedine importanti, ma ne ha aggiunte altre. Tra i grandi assenti ci saranno Pablo Barrientos, Mariano Izco e Francesco Lodi. Ma c’è tanta attesa per i nuovi arrivi, come il polacco Michał Chrapek. Probabile anche un cambio nel modulo di gioco. In base alle novità apportate dalla società catanese, la nuova squadra dovrebbe affrontare il nuovo torneo con un 4-3-3 e presentare la seguente formazione tipo.

Catania

Discorso diverso per il Trapani, che vuole confermarsi in serie B e puntare in alto. Molti acquisti e rivoluzione nella rosa. Su tutti spiccano gli arrivi di Enis Nadarevic ed Antonino Barillà. Confermato il bomber Mancosu. Le scelte dell’undici titolare per questa seconda stagione nella seconda serie potrebbero essere le seguenti.

Formazione Trapani