Biagianti si ritira, a Catania si chiude un'altra era: "Smetto per amore"

Biagianti si ritira, a Catania si chiude un’altra era: “Smetto per amore”

Biagianti si ritira, a Catania si chiude un’altra era: “Smetto per amore”

CATANIA – Una storia durata 13 anni, fatta di 284 presenze e 12 reti. Un amore sincero per il Calcio Catania che, di fronte all’impossibilità di continuare a giocare ai piedi dell’Etna, ha spinto Marco Biagianti a dire basta con il calcio. “Non mi vedo con altre maglie addosso, ho troppo rispetto per questi colori e per i tifosi. Ti amo Catania, commenta senza usare troppi giri di parole.


Un piccolo stralcio delle dichiarazioni, rilasciate alla stampa questa mattina nel corso di una conferenza, con il quale si manifesta tutto il senso d’appartenenza dell’ex capitano rossazzurro. Pochi minuti per esprimere concetti chiari già da tempo. Il rapporto con SIGI, attuale azionista di maggioranza della società di via Magenta, non è sbocciato, “nonostante le promesse e le telefonate con Maurizio Pellegrino, al quale ho sempre ribadito la mia volontà di continuare a giocare con questa maglia”.


Nessun problema economico, come ammesso da Biagianti stesso. “Speravo ci fosse maggiore chiarezza nei miei confronti: se mi avessero detto ‘sei fuori’ – commenta – avrebbe fatto sicuramente male ma me ne sarei fatto una ragione. Per questo motivo ho deciso di mettere un punto io”. Una parola fine scritta a malincuore, visto che “avrei voluto giocare un altro anno, perché ero sicuro di poter ancora dare il mio contributo dentro e fuori dal campo”.

Nell’ultimo periodo, inoltre, diverse erano state le voci di interessamento di altri club (anche in Serie D), pronti a puntare su di lui per rinforzare il centrocampo. Offerte, però, rispedite al mittente.

Non ci sarà, dunque, nessun lieto fine tra Biagianti e il Catania. Marco appende le scarpette al chiodo e saluta il rettangolo verde, con il rammarico di non averlo potuto fare in un “Angelo Massimino” gremito da quelle persone che per anni lo hanno sostenuto e che lui stesso ha definito “amici”.

Fonte foto: marcobiagianti.com