Ancora test e scadenze per i dottorandi

Ancora test e scadenze per i dottorandi

 CATANIA – La settimana più attesa per gli aspiranti matricole sta per concludersi.


I risultati delle prove d’ingresso in alcuni dipartimenti sono già stati resi pubblici, quando ancora, tantissimi giovani, aspettano per giocarsi le sorti del loro futuro universitario fino all’ultimo quiz.


Il penultimo giorno della tornata dei test d’ammissione, Infatti, si divide tra la mattina e il pomeriggio. Stamattina, a partire dalle 8 del mattino, a Catania, nella sede del centro fieristico Le Ciminiere di viale Africa, si stanno svolgendo i concorsi per 2.647 interessati ai corsi afferenti a Scienze, Farmacia e Agraria. di accesso Università di Catania.

A Ragusa, invece, alle 15.30, nell’auditorium della scuola dello Sport, si presenteranno in 416, per la selezione dei 230 posti di Mediazione linguistica e interculturale. Per loro 100 minuti e 60 quesiti su lingua inglese, italiano, cultura generale, area logico-linguistica.

Saranno i 2.082 giovani che vogliono sostenere la prova per Scienze della formazione, ad essere i protagonisti della giornata conclusiva del girone.

Ma se è vero che “gli esami non finiscono mai”, bisogna anche ricordare agli interessati, che martedì 16 alle ore 14, scade la possibilità di presentare domanda di partecipazione al bando per il XXX ciclo dei dottorati di ricerca con sede amministrativa all’Università di Catania.

Sono quattro i corsi per cui le selezioni si svolgeranno per soli titoli: Ingegneria dei sistemi, energetica, informatica e delle Telecomunicazioni, Scienze Chimiche internazionali e Neuroscienze internazionale.

Verranno, invece, valutate anche la prova scritta e il colloquio nella selezione per Giurisprudenza, Valutazione e mitigazione dei rischi urbani e territoriali, studi del patrimonio culturale, Fisica, Matematica ed Informatica.

Infine i titoli ed il colloquio saranno i parametri di valutazione utilizzati per la selezione dei corsi di Agricultural, food and Enviromental Science, Biomedicina translazionale, Scienza dei materiali e nanotecnologie, Scienze geologiche, biologiche ed ambientali, e Scienze politiche.