Catania, un incontro con “Lo Svagato” di Lina Maria Ugolini al Liceo classico “Spedalieri”

Catania, un incontro con “Lo Svagato” di Lina Maria Ugolini al Liceo classico “Spedalieri”

CATANIA – Su iniziativa del Dipartimento di Lettere e del Dipartimento di Storia e Filosofia del Liceo classico “Nicola Spedalieri”,  sabato 24 ottobre, nel locale della Biblioteca, dalle ore 11,15 alle ore 13, la scrittrice e musicologa Lina Maria Ugolini discuterà del suo ultimo libro “Lo Svagato – breve storia dell’involuzione dell’uomo”- Giazira scritture 2020 con alunne e alunni del Liceo. Il dialogo sarà in presenza per un numero limitato di partecipanti per come consentito dalla particolare emergenza sanitaria, ma coinvolgerà tutte le altre classi del Liceo che hanno aderito tramite il collegamento in sincrono su meet dalla proprie classi.


Lina Maria Ugolini è già da anni gradita ospite dello “Spedalieri” e attraverso la sensibilità presente nelle sue pagine le classi hanno sempre affrontato importanti e attuali tematiche – la condizione degli emarginati, i significati delle relazioni amicali e affettive, le diversità culturali, ecc. – in linea con l’impegno educativo del Liceo che unisce trasmissione della tradizione classica all’interesse per il contemporaneo.

Con “Lo Svagato – breve storia dell’involuzione dell’uomo” si affronta l’importante e ineludibile tematica, specie per le nuove generazioni, del sottile e inarrestabile mutamento della costitutività sensoriale e intellettiva del soggetto nell’era dell’uso e dell’abuso dei dispositivi digitali: nel colloquio con le classi, verranno sollecitate visioni critiche sulla realtà contemporanea insieme a riflessioni sul significato del linguaggio e sull’uso/disuso che se ne realizza oggi, passando dal registro satirico a quello drammatico, dalla lente della sociologia a quello dell’immedesimazione nel rischio comune, senza perdere di vista la capacità umana di elaborare strategie di speranza per il futuro.


I punti affrontati per confrontarsi con le classi saranno:

  • Sinestesie poetiche e funzioni impossibili dei cinque sensi umani aumentati e “attaccati” dalla tecnologia. 
  • Serafino Lemma e il suo dizionario. Lettura condotta al significato profondo, perduto e spesso banalizzato del linguaggio e delle parole nel terzo millennio. 
  • Il fantasatirico e il reale. Progettiamo insieme l’invenzione di un video svagato al punto giusto. 

Inventare un video svagato, dunque: è caratteristica  degli incontri proposti da Lina Maria Ugolini iniziare a tessere un dialogo che non si esaurisca in un solo momento, ma continui nel tempo per rinsaldare la valenza didattica e pedagogica, in vista di un secondo incontro di restituzione che si terrà entro novembre e in cui alunne ed alunni dello “Spedalieri” mostreranno certamente di aver saputo cogliere l’occasione di crescita culturale loro offerta divenendone attivi protagonisti.