Solidarietà e socialità del premio "Oasi" di poesia

Solidarietà e socialità del premio “Oasi” di poesia

MOTTA S. ANASTASIA – Ritorna puntuale il Premio nazionale “Oasi” di poesia sul tema della psiche e dell’uomo, prezioso evento socio-culturale della comunità terapeutica riabilitativa “Oasi Regina Pacis” di Motta S. Anastasia.


La manifestazione, ideata e condotta dallo psichiatra, poeta e scrittore Giovanni Sollima, si è caratterizzata per le forme poetiche, accompagnate dalle suggestioni visive della mostra artistica integrata, che ha fatto da cornice e ha avuto il suo momento ammaliante grazie alla performance musicale del bel canto del Gruppo Vocale Polifonico “Armosaico”, che con il suo repertorio vasto e suggestivo ha richiamato l’attenzione e l’entusiasmo del pubblico presente.


oasi

Vincitrice del 1° premio è stata la poetessa Domenica Caponiti con l’opera poetica “Il viaggio non si ferma mai”; 2° premio a Katiuscia Russo per la lirica “Me stessa”; 3° premio a Vittorio Fazio per la poesia “La via per l’isola… smarrita…”.

Durante la kermesse sono stati assegnati: Premio speciale “Mediterraneo” sui temi dell’Immigrazione e della Pace, inserito in regolamento dal 2012, che per questa edizione ha visto vincitore il poeta Alberto Borgia con “Sempreverdi”, al quale è stato riconosciuto un premio extraconcorsuale nuovo e dai significati profondi e inediti Premio “Poetica dell’Insegnamento – Diorama Educativo”, di natura pedagogica, dedicato alla figura di Anna Maria Mogavero Sollima, educatrice ed insegnante.

premio oasi

“Assegnato ad un poeta – sottolinea il dott. Sollima – perché la poesia insegna, e certa poesia sensibilizza ed induce ad aprire gli occhi sulla realtà e fa riflettere più di tanti trattati”.

Altro momento evocativo il Premio speciale “Libro di poesia” conferito ad Alfio Licciardello per la raccolta pubblicata “Miele e Lava”, dalla quale lo stesso autore ha suggestivamente letto la lirica che dà il nome al libro.

Importanti gli artisti presenti per l’estemporanea mostra integrata: Aurora Ricca, preziosa nell’iter performativo dei suoi quadri e gli allievi dell’atelier d’arte del maestro Vincenzo Buccheri.

Il sindaco uscente Giuffrida, ha evidenziato il consolidato legame tra la Comunità Terapeutica Riabilitativa istitutrice del Premio “Oasi” di Poesia, il paese e il territorio, concetto ribadito dal direttore del Centro comunitario, Alessandro Russo.

Numerosa la partecipazione alle diverse e percettive anime della manifestazione da parte della Comunità “Kennedy” di Saponara (Messina), una cui delegazione era guidata da Domenico Mallamace, e che pure hanno recato in mostra oggetti dipinti in terracotta, tipici della tradizione del loro laboratorio artistico artigianale.

Un caleidoscopio di forme, colori, musica e poesia, sostiene Sollima, ha atteso e alimentato capacità d’emozione”.

Lella Battiato