Tra sentieri e richieste di aiuto, paura durante il Giro d'Italia sull'Etna: mamma e bimbo si perdono nel bosco

Tra sentieri e richieste di aiuto, paura durante il Giro d’Italia sull’Etna: mamma e bimbo si perdono nel bosco

Tra sentieri e richieste di aiuto, paura durante il Giro d’Italia sull’Etna: mamma e bimbo si perdono nel bosco

LINGUAGLOSSA – Durante la tappa del Giro d’Italia, finita la corsa ciclistica e mentre le forze dell’ordine smobilitavano Piano Provenzana e le altre aree sorvegliate, è giunto un allarme. Una signora dispersa con il figlioletto, nel bosco di Casa Magazzeni, ha lanciato una richiesta di soccorso tramite cellulare. Era stato perso il sentiero e il tempo assai mutevole, la pioggia e la temperatura poco mite hanno generato un clima di ansia.


La polizia stradale si è prontamente attivata e durante il percorso ha incrociato una pattuglia del Corpo Forestale. Ricevute le coordinate mandate dalla stessa signora, prima che si perdessero i suoi contatti, gli agenti tramite la sala operativa hanno mobilitato le altre pattuglie del Corpo Forestale indirizzandosi tutti verso il luogo segnalato.


I soccorritori, insieme a due squadre dei vigili del fuoco del Distaccamento di Riposto e Linguaglossa, hanno dovuto fare in fretta poiché la ricerca diventava sempre più difficoltosa a causa dell’imbrunire e del bosco fitto, distante dalla strada e da altre vie di comunicazione. L’operazione è durata circa un’ora. Dopo aver percorso i sentieri e aver chiamato a gran voce, le pattuglie a piedi del Corpo Forestale hanno ritrovato R.S., una donna di 43 anni, e il figlio di 8.

Entrambi sono stati recuperati in uno stato di salute ottimale.

Immagine di repertorio