Strazio, disperazione e punti interrogativi: Catania piange una giovane figlia che avrebbe deciso di togliersi la vita

Strazio, disperazione e punti interrogativi: Catania piange una giovane figlia che avrebbe deciso di togliersi la vita

Strazio, disperazione e punti interrogativi: Catania piange una giovane figlia che avrebbe deciso di togliersi la vita

CATANIA – C’è sgomento nella provincia etnea per una giovane che nelle scorse ore si sarebbe tolta la vita, per cause e motivi che al momento restano sconosciuti.


I dettagli di quanto accaduto nelle scorse ore, e per deontologia, li omettiamo. La 22enne avrebbe deciso di mettere fine alla propria esistenza in una abitazione sita in provincia di Catania, lì dove nonostante l’arrivo sul posto di due ambulanze, non ci sarebbe stato nulla da fare.


Oggi pomeriggio l’ultimo saluto, l’addio più straziante di sempre, tra domande e punti interrogativi.

Non è la prima volta che il capoluogo etneo si tinge di nero per giovanissimi che decidono di andare via, nel peggiore dei modi, lasciando nella disperazione – principalmente chi li ha messi al mondo – e di conseguenza anche tutti coloro che hanno condiviso la propria vita, seppur breve, con le vittime.

Vi ricordiamo, come sempre, che sono attivi alcuni numeri verdi a cui chiunque può rivolgersi per ricevere supporto e aiuto psicologico:

  • Telefono Amico 199.284.284;
  • Telefono Azzurro 1.96.96;
  • Progetto InOltre 800.334.343;
  • De Leo Fund 800 168 678.

Fonte immagine Freepik