Ragalna in festa: luci, colori, amore e tradizione natalizia grazie agli studenti dell’Istituto "Guglielmo Marconi"

Ragalna in festa: luci, colori, amore e tradizione natalizia grazie agli studenti dell’Istituto “Guglielmo Marconi”

Ragalna in festa: luci, colori, amore e tradizione natalizia grazie agli studenti dell’Istituto “Guglielmo Marconi”

RAGALNA – Hanno riscosso uno straordinario successo le diverse iniziative natalizie che, fortemente sostenute dal Dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo “Guglielmo Marconi” di Paternò e Ragalna prof. ssa Maria Santa Russo, hanno deliziato e commosso per diversi giorni il personale docente, i genitori, le scolaresche e tutti i partecipanti, accorsi in gran numero.


Lo svolgimento delle manifestazioni, per gli alunni della Secondaria di 1° grado di Ragalna, è iniziato nella mattinata del 16 dicembre con il Coretto di voci bianche del plesso Mongibello che, diretto dalla prof.ssa Anna Maria Castori, si è esibito per gli alunni della scuola primaria del plesso Madonna del Carmelo e per gli alunni delle classi del plesso Mongibello con canti della tradizione natalizia italiani e stranieri coinvolgendo gli alunni più piccoli in un divertente gioco ritmico-musicale che ha riscosso un sorprendente successo, sia per la bravura di tutti i protagonisti partecipanti, sia per l’originalità dei temi trattati.


Un momento commovente ed emozionante si è verificato nel pomeriggio del 17 dicembre, quando le stupende rappresentazioni della Natività alla scuola Primaria, con il coordinamento dei responsabili Ins. Concettina Rita Peci e Ins. Giuseppe Pappalardo e sotto la guida di insegnanti impegnati, per diverse settimane, in un clima di fattiva collaborazione, hanno ricevuto gli applausi e gli apprezzamenti dei genitori, degli alunni, del personale docente e ATA, dei cittadini, sia per la preparazione delle scenografie, gli addobbi e le “performance” di tutti, sia per la sorprendente partecipazione di pubblico presso piazza Cisterna per l’occasione divenuta un autentico villaggio natalizio e una scintillante cornice presepiale.

In un’atmosfera frizzante davvero incantevole e magica per tanti aspetti scenografici, coreografici, tradizioni natalizie, la riproduzione degli antichi mestieri, quali ciabattino, lavandaia, ricamatrice, panettiere, ecc., il magico suono degli zampognari con le ciaramelle e zampogne, il tutto corredato dalla presenza di tanti oggetti originali, recuperati per l’evento, gli alunni delle classi di scuola Primaria, intelligentemente guidati dalle loro insegnanti, hanno messo in scena tutti gli aspetti basilari e significativi della manifestazione. arricchita dalla diligente e attenta preparazione delle scene curate in tutti gli aspetti: dalla preparazione della capanna della natività fino alle casette dei mestieri, tutte arredate con scene e materiali diversi, cui occorre aggiungere la realizzazione di addobbi per abbellire l’intera area.

E così ha preso vita il villaggio di Babbo Natale, con lo zampognaro che suona nenie natalizie dal vivo, il prestigiatore con mille giochi di magia, la cassetta della posta per spedire le letterine a Babbo Natale, i mercatini di Natale, allestiti dalle mamme che hanno prodotto artigianalmente i manufatti, il fotografo che ha ripreso i piccoli in tutta la loro bellezza. Non sono mancati bimbi vestiti da abeti decorati con le lucine, stelle giganti, elfi, renne, la Fata delle nevi in un caleidoscopio di emozioni, colori, dolcezza.

La Fata delle nevi si è qualificata come la signora Dana, mamma di Marco, di terza elementare, la quale ha dichiarato. “È emersa una grande collaborazione tra noi genitori: ci siamo ritrovati tutti a fare la stessa cosa. Volevamo dimostrare ai nostri figli che se ci mettiamo tutti insieme possiamo fare grandi cose. È nata una grande amicizia tra noi e la scuola è diventata una grande famiglia. È una cosa bella“.

Il Sindaco di Ragalna, dott. Salvo Chisari si è complimentato con la scuola e con le famiglie per l’organizzazione minuziosa di questa manifestazione che sa riportare i bambini al rispetto delle tradizioni natalizie, con impegno, partecipazione e Gioia. “L’amministrazione comunale è sempre lieta e orgogliosa di collaborare con la scuola e con le famiglie, a maggior ragione quando si tratta di regalare gioia ai nostri bambini” – ha affermato.

Sorprendente ed emozionante l’esibizione dal vivo dell’insegnante Laura Gemmellaro, che ha suonato il sax assieme ad Alfredo Lombardo, Maestro del Teatro Bellini di Catania.

Giorno 18 dicembre il ricco programma del Comprensivo Marconi di Ragalna si è integrato con la rappresentazione della Natività all’Infanzia “Piano Vite”: la scenografia, in tutta la sua particolarità, è stata realizzata interamente dalle famiglie, il coordinamento è stato attuato dall’ insegnante Giusy Rizzotti, responsabile di plesso, e da tutte le docenti. Il “Presepe Vivente” ha visto protagonisti tutti i bambini delle sezioni, e ha trasformato il cortile della scuola in una piccola Betlemme, intima e suggestiva.

“Da ex docente e Direttrice di una scuola privata non posso fare a meno di notare l’impegno, la cura e l’attenzione che le docenti, insieme alle famiglie, hanno dedicato a questa meravigliosa iniziativa . Difficilissimo, inoltre, riuscire a coinvolgere anche gli alunni più piccoli” – ha dichiarato la signora Teresa, nonna di una piccola alunna.

Bravissimi tutti i piccoli “Attori” che hanno vissuto un momento di crescita individuale molto intenso, e hanno regalato ai loro genitori, docenti e personale scolastico, alla Preside, ai cittadini presenti un significativo messaggio di auguri di Natale.

Molto soddisfatta la Dirigente dell’Istituto che ha affermato: “È stato un appassionante e stupendo percorso progettuale, che i docenti hanno programmato, condiviso e preparato durante le attività curricolari, attraverso esperienze concrete e coinvolgenti, finalizzate a valorizzare e vivere partecipi la gioia di interpretare una diversa modalità di festeggiare il Natale e farsi gli auguri, attraverso una concreta partecipazione delle famiglie, in particolare delle rappresentanti di classe, che hanno manifestato fattiva collaborazione alla realizzazione delle iniziative in sinergia con l’Amministrazione comunale. Si tratta di un’importante innovazione nel portare avanti il percorso formativo dei bambini, dal momento che, con l’adesione ai valori della legalità, solidarietà, amore, amicizia e pace tra gli uomini e popoli del mondo, si permette di vivere in maniera gioiosa e tangibile serenità le feste del Santo Natale a scuola, e quindi in famiglia e nel contesto sociale. Per questo esprimo vivamente i miei ringraziamenti e i più affettuosi auguri agli alunni, ai docenti e personale tutto, alle famiglie, alle autorità e ai cittadini partecipanti”.

L’Istituto Comprensivo “Marconi” ha dato, ancora una volta, una bella dimostrazione di essere una reale “Comunità educante”, di saper raccordarsi in maniera efficace con il territorio, di rappresentare un concreto stimolo di sviluppo per tutta la comunità di Ragalna; e, soprattutto, di cogliere il punto più qualificante: che il Natale rimane nel contempo una festività e tradizione culturale, religiosa e popolare di profondo spessore educativo, particolarmente sentita e basata sugli affetti, e che il periodo natalizio rappresenta per i bambini un periodo ricco di emozioni, di attese e di gioia, che riesce a sostanziare l’evento di importanti e ricche occasioni formative.