Mette a soqquadro il negozio e aggredisce madre e figlia con accendino: in manette 23enne

Mette a soqquadro il negozio e aggredisce madre e figlia con accendino: in manette 23enne

Mette a soqquadro il negozio e aggredisce madre e figlia con accendino: in manette 23enne

BRONTE – I carabinieri di Bronte hanno arrestato un 23enne di Adrano, con precedenti penali, perché ritenuto responsabile di tentata rapina.


Ieri pomeriggio, intorno alle ore 18, il ragazzo è entrato nel negozio “Pianeta Cinese” di via Messina a Bronte e, con la scusa di provare alcuni vestiti presi dai manichini, è entrato rapidamente nei camerini, dove ha iniziato a rimuovere dagli abiti i dispositivi antitaccheggio.


Ma, mentre portava avanti il piano, uno di questi marchingegni è caduto a terra e il rumore è stato immediatamente avvertito dalla proprietaria, che è intervenuta per chiedere spiegazioni.

Il giovane, però, non ha mollato e, malgrado sia stato scoperto, ha reagito in malo modo, aggredendo verbalmente la titolare del negozio e causando, con un accendino, delle bruciature al dorso della mano destra della figlia 14enne, intervenuta per difendere la madre.

Le vittime sono riuscite comunque a chiamare i carabinieri, che lo hanno inseguito, bloccato e ammanettato, mentre la merce rubata è stata interamente recuperata e restituita ai commercianti.