Mercati ortofrutticoli e ittici di Catania: somministrati test sierologici agli operatori

Mercati ortofrutticoli e ittici di Catania: somministrati test sierologici agli operatori

Mercati ortofrutticoli e ittici di Catania: somministrati test sierologici agli operatori

CATANIA – Il Maas Scpa Mercati Agroalimentari di Sicilia, su iniziativa del Cda presieduto dal dottor Emanuele Zappia, ha avviato tramite una società specializzata una campagna di somministrazione volontaria dei test sierologici a tutto il personale, agli amministratori e agli operatori del Maas, in virtù dei decreti e protocolli condivisi tra governo, regione, e rappresentanze sindacali in merito alle misure negli ambienti di lavoro.


La società incaricata per l’esecuzione dei test, vista l’emergenza in corso, ha attivato un nuovo servizio di accertamento sanitario a supporto del medico competente per il rilevamento qualitativo di anticorpi IgG e IgM anti Sars-Cov-2. Il test è provvisto di regolare marcatura comunitario e registrazione n° 1923965 sul Repertorio Nazionale dei Dispositivi Medici del Ministero della Salute, e garantisce un’accuratezza del 92,5%.


L’azienda ha specificato che sarà responsabilità del medico avvertire le autorità competenti qualora qualcuno dovesse risultare positivo. Il test, che è stato già somministrato a una trentina di persone, in un primo ciclo di esami in appositi locali messi a disposizione all’interno dello stesso Maas, ha riportato ad oggi tutti esiti negativi. Molto interessante è la possibilità, concessa dalla gestione del Maas a tutti gli operatori dei due grandi mercati ortofrutticolo e ittico, di aver somministrato il test a un costo ridotto rispetto a quello di mercato.

Tale attività si inserisce di una serie di iniziative adottate dal consiglio di amministrazione del Maas per prevenire e contrastare il rischio di contagio: dopo aver già adottato le misure della periodica sanificazione di tutti gli ambienti, uffici e dei mercati, e dopo aver predisposto un controllo a tappeto della temperatura di chi accedeva alla struttura.

“Abbiamo voluto offrire al nostro personale e agli operatori mercatali – dichiara il presidente del Maas, dottor Emanuele Zappia – l’opportunità di fare il test sierologico come ulteriore servizio a tutela della salute pubblica.”