La Pubbliservizi risorge, approvato il concordato preventivo. Ontario: "Grazie"

La Pubbliservizi risorge, approvato il concordato preventivo. Ontario: “Grazie”

La Pubbliservizi risorge, approvato il concordato preventivo. Ontario: “Grazie”

CATANIA – del Tribunale di Catania riunito in camera di consiglio alla richiesta di concordato preventivo in bianco, avanzata lo scorso 9 gennaio dall’amministratore unico della Pubbliservizi Spa, Silvio Ontario, con l’assistenza dell’avvocato Silvia Dragotta. Il tribunale ha contestualmente nominato anche il relativo commissario per le attività di controllo della procedura.


“Un ulteriore passo avanti verso la salvezza dell’azienda è stato fatto – ha commentato Ontario – a riprova di come seguire sempre e comunque le corrette procedure sia l’unica strada per uscire da vicende societarie anche intricate e complesse come indubbiamente quella di Pubbliservizi. Il nuovo contratto quinquennale, firmato con la città metropolitana negli ultimi giorni del 2017, dignitoso nelle cifre e nelle modalità, ci ha consentito di ritirare l’istanza di fallimento.


“Vorrei ringraziare quanti, a cominciare dal sindaco Enzo Bianco, hanno creduto non tanto in me, quanto nelle capacità dei lavoratori di rimboccarsi le maniche e raddrizzare una situazione gravemente compromessa da un passato di scelte scriteriate sul quale sarà la magistratura a decidere e sentenziare” ha proseguito Ontario.

“In questo momento, mi permetto di chiedere per l’ennesima volta ai sindacati sobrietà e misura, soprattutto nelle varie manifestazioni dei lori iscritti sui social network – conclude l’amministratore unico -, di inasprire i rapporti fra colleghi di lavoro quando il problema più grave, il fallimento della società, è in corso di soluzione non serve a nessuno, può anzi solo essere di grande ostacolo per porre sui giusti binari il futuro dell’azienda”.