Furti in un'area rurale del Catanese, arrestati tre ladri: avevano razziato dei casolari del luogo

Furti in un’area rurale del Catanese, arrestati tre ladri: avevano razziato dei casolari del luogo

Furti in un’area rurale del Catanese, arrestati tre ladri: avevano razziato dei casolari del luogo

PALAGONIA – I carabinieri del Nucleo Radiomobile della compagnia di Palagonia hanno arrestato in flagranza i palagonesi (in foto da sinistra a destra) Sebastiano Vespa 31enne, il fratello Giuseppe di 29 anni, Salvatore Brundo, di 20 anni, poiché ritenuti responsabili del concorso in furto aggravato.



Allo scopo di porre un efficace argine ai furti nelle aree rurali, i carabinieri hanno intensificato i servizi di pattuglia nelle zone e soprattutto negli snodi stradali nevralgici, come dimostrato ieri sera quando i tre, fermati durante un posto di controllo, mentre a bordo della loro Fiat 500 percorrevano la SS 385, precisamente in località San Giuseppe, a seguito di perquisizione veicolare, sono stati trovati in possesso del seguente materiale, palesemente oggetto di furto: 

  • 1 autoclave marca Petrollo modello pump p50/160c;
  • 1 compressore aria marca Abac; 
  • 1 saldatrice marca Deca; 
  • 50 mt circa di cavo in rame, del peso di circa kg 50. 

Gli immediati accertamenti, effettuati unitamente a personale del Nucleo Operativo della Compagnia di Palagonia e della Stazione di Mineo, consentivano di rintracciare i proprietari della merce rubata e gli immobili all’interno dei quali la medesima era stata razziata, uno ubicato in contrada Poggio Pizzuto a Palagonia e l’altro in contrada Pagliarazzi a Mineo. 

I ladri sono stati incastrati anche per delle tracce di terreno, simile a quello di uno dei due siti oggetto del furto, rinvenuto dai militari sulle scarpe calzate dal terzetto.

La refurtiva è stata restituita ai legittimi proprietari, mentre gli arrestai attenderanno le decisioni dell’autorità giudiziaria agli arresti domiciliari.