Focolaio al Policlinico di Catania, 12 i positivi: sala parto chiusa e riduzione dei ricoveri, le iniziative per arginare i contagi

Focolaio al Policlinico di Catania, 12 i positivi: sala parto chiusa e riduzione dei ricoveri, le iniziative per arginare i contagi

Focolaio al Policlinico di Catania, 12 i positivi: sala parto chiusa e riduzione dei ricoveri, le iniziative per arginare i contagi

CATANIA –Alla data odierna si è tenuto un incontro tra la Fsi-Usae Federazione Sindacati Indipendenti organizzazione costituente della Confederazione Unione Sindacati Autonomi Europei e il Direttore Generale del Policlinico Antonio Lazzara a seguito di richiesta introita ieri dalla nostra Organizzazione Sindacale – spiega Calogero Coniglio Segretario Regionale e Territoriale Catania – inviata dalla insorta crescita di contagi evoluti in pochi giorni in alcuni reparti del Policlinico”.


In particolare questi contagi hanno interessato 12 unità di personale sanitario operativi presso l’Ostetricia/Ginecologia/Pronto Ostetrico/Sala Parto del Policlinico di Catania. Il direttore generale, mostratosi molto disponibile, ha illustrato nell’occasione tutte le azioni e le iniziative immediatamente poste in atto allo scopo di arginare il focolaio riscontrato, provvedendo in primis oggi pomeriggio alla tempestiva chiusura della Sala Parto come avevano chiesto ieri. In secondo luogo, allo scopo di tutelare pazienti e operatori sanitari ha disposto una notevole riduzione dei ricoveri ordinari di tutti i reparti, della attività ambulatoriali e il divieto d’ingresso dei parenti”, continua il segretario regionale.


Infine, dal momento in cui risultano saturi i posti letto Covid presenti all’interno della Rianimazione del presidio ospedaliero San Marco, è stato altresì anticipato che fra qualche giorno verranno attivati i posti letto covid della Rianimazione del policlinico ‘Rodolico’”, prosegue Coniglio.

La Fsi-Usae anche in questa circostanza al fine di affrontare il massimo grado di tutele per il personale sanitario tutto, e dei pazienti, si è posta nell’ottica della collaborazione con i vertici del Policlinico, certa di trovare immediate e utili soluzioni alla problematica in corso”, conclude Coniglio.

Immagine di repertorio